Lo scambio di criptovalute olandese rifiuta l’offerta di DCG di pagare il 70% del suo debito

L'exchange di criptovalute olandese Bitvavo ha affermato di aver ricevuto un'offerta da Digital Currency Group (DCG) il 9 gennaio per rimborsare il 70% del suo debito entro un periodo accettabile.

Tuttavia, la società ha rifiutato l'offerta adducendo che il conglomerato di criptovalute dispone di fondi sufficienti per il rimborso completo.

  • Lo sviluppo arriva pochi giorni dopo che la piattaforma di trading ha rivelato di essere attivamente impegnata in conversazioni con DCG per recuperare il debito risultante insieme ad altri creditori e consulenti.
  • La dichiarazione ufficiale diceva,

“L'importo residuo è ancora in discussione con DCG in quanto sono disposti a rimborsarne solo una parte entro un periodo accettabile per Bitvavo. In quanto creditori, quest'ultimo non è accettabile perché DCG dispone di fondi sufficienti per il rimborso completo.

  • Digital Currency Group è attualmente sotto inchiesta da parte del Distretto orientale di New York del Dipartimento di giustizia degli Stati Uniti e della Securities and Exchange Commission (SEC). L'attenzione si concentra sui trasferimenti interni tra la società e la sua travagliata controllata, la società di prestito di criptovalute, Genesis Global Capital.
  • La crisi finanziaria in corso è stata stimolata dal fatto che Genesis è diventata una delle società colpite dal contagio FTX.
  • Ha interrotto i prelievi il 16 novembre, citando problemi di liquidità, ed è stato coinvolto con la banca d'investimento Moelis & Company per scopi di ristrutturazione.
  • In precedenza è stato riferito che Genesis deve $ 900 milioni all'exchange di criptovalute Gemini. Le due piattaforme gestivano congiuntamente un prodotto chiamato Gemini Earn, che consentiva agli utenti di guadagnare l'8% di interesse sui loro prestiti.
  • Gemini ha anche accusato DCG di non aver rimborsato Genesis, il che, a sua volta, ha comportato il fallimento dei pagamenti ai suoi clienti.
  • Dopo il disfacimento, Barry Silbert, il capo della DCG, ha subito un tremendo contraccolpo. Cameron Winklevoss, il co-fondatore di Gemini, ha affermato che Silbert non è stato disposto a trovare una soluzione e ha persino chiesto al consiglio di amministrazione di rimuoverlo dalla carica di amministratore delegato.

Il post L' exchange di criptovalute olandese rifiuta l'offerta di DCG di pagare il 70% del suo debito è apparso per la prima volta su CryptoPotato .

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto