La bomba Bitcoin innesca la cupa profezia di Trump per il dollaro USA

La bomba Bitcoin innesca la cupa profezia di Trump per il dollaro USA

L’ex presidente americano Donald J. Trump ha previsto un periodo difficile per il dollaro statunitense, invocando il timore che possa perdere il suo ambito status di valuta di riserva mondiale. Il candidato alle presidenziali del 2024 è stato recentemente in un podcast con quattro investitori tecnologici: Chamath Palihapitiya, David Friedberg, Jason Calacanis e David Sacks.

“Stiamo perdendo molti paesi a causa del dollaro. Voglio dire, se ne vanno come mosche. Se mai dovessimo perderlo, ciò equivarrebbe a perdere una guerra, sarebbe incredibile”.

Trump ha continuato nominando Russia, Arabia Saudita, Cina e Iran come i paesi che cercano di danneggiare maggiormente il dollaro. Ha anche osservato come la posizione del dollaro nelle riserve valutarie di tutti i paesi sia crollata considerevolmente.

Ma Trump, come al solito, era stravagante riguardo al futuro. Ha affermato che, se eletto a novembre, avrebbe ripristinato l’egemonia del biglietto verde, che secondo lui è stata influenzata negativamente dall’attuale amministrazione. Tuttavia, il futuro appare incerto poiché l’USD continua a indebolirsi contro Bitcoin, una valuta che Trump sembra ora sostenere.

I gemelli Winklevoss donano 2 milioni di dollari alla campagna Trump

In quanto sostenitori di Trump, i gemelli Winklevoss hanno dimostrato il loro impegno nel portare avanti la sua agenda politica. La loro donazione segnala agli altri membri della comunità crittografica che Trump è un candidato favorevole per coloro che sono interessati alla valuta digitale e alla tecnologia blockchain.

Inoltre, il loro alto profilo nel settore conferisce credibilità alla campagna di Trump e potrebbe potenzialmente influenzare più membri della comunità a sostenerlo. Nel complesso, questa donazione da parte dei gemelli Winklevoss funge sia da contributo finanziario che da sostegno strategico per Trump nel suo tentativo di rielezione.

Tuttavia, al momento della stesura di questo articolo, era emersa la notizia che la campagna di Trump aveva rimborsato i 2 milioni di dollari ai gemelli Winklevoss dopo che erano stati superati i limiti di donazione di BTC.

Trump farà nuovamente fiasco su Bitcoin?

È interessante vedere quanto velocemente le opinioni possano cambiare nel frenetico mondo della politica e della tecnologia. La decisione di Trump di sostenere le valute digitali dimostra che anche i critici più accaniti possono lasciarsi influenzare dai potenziali benefici dell’innovazione.

Le prossime elezioni del 2024 saranno fondamentali per determinare la direzione dell’economia e del sistema finanziario statunitense. Sarà affascinante vedere come Trump affronterà le sfide e le opportunità presentate dall’ascesa delle valute digitali. Solo il tempo dirà se alla fine sceglierà Bitcoin rispetto al dollaro USA o viceversa.

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto