Il presidente pro-Bitcoin di El Salvador cercherà la rielezione nel 2024

L'attuale presidente di El Salvador, noto come un sostenitore del bitcoin schietto – Nayib Bukele – ha dichiarato che parteciperà alle prossime elezioni presidenziali nel 2024. Durante il suo regno, El Salvador ha lanciato numerose iniziative BTC, come trasformare la moneta in una moneta a corso legale all'interno del confini della nazione.

In un'altra nota, l'agenzia di rating del credito americana Fitch Ratings ha declassato il rating di default dell'emittente di valuta estera a lungo termine (IDR) di El Salvador a "CC" da "CCC". L'entità ha affermato che la mossa è il risultato della "posizione di liquidità tesa" del paese e dell'economia travagliata.

Bukele determinato per un secondo mandato

Nayib Bukele – il presidente pro-bitcoin di El Salvador che ha raccolto il 53% dei voti alle elezioni del 2019 – ha dichiarato che sarà candidato anche alle elezioni del 2024. La sua decisione arriva nonostante la costituzione della nazione vieta ai presidenti di avere mandati consecutivi.

"Sto annunciando al popolo salvadoregno che ho deciso di candidarmi alla carica di Presidente della Repubblica", ha annunciato Bukele in un discorso del Giorno dell'Indipendenza ieri (15 settembre).

Nayib Bukele
Nayib Bukele, Fonte: DW

Anche se la legge del paese vieta a Bukele di partecipare alle elezioni del 2024, la Corte Suprema ha stabilito nel 2021 che potrebbe candidarsi per il secondo mandato consecutivo. Il presidente ha sostenuto che El Salvador dovrebbe seguire l'esempio delle nazioni sviluppate in cui è consentita la rielezione:

“I paesi sviluppati hanno la rielezione. E grazie alla nuova configurazione dell'istituzione democratica del nostro Paese, ora lo farà anche El Salvador”.

Vale la pena notare che Bukele ha un'alta probabilità di riconquistare il suo incarico poiché la maggioranza della popolazione locale approva la sua presidenza. Un recente sondaggio ha stimato che l'85% dei salvadoregni intervistati è soddisfatto del suo regime.

Oltre a fare guerra ai cartelli della droga locali e ai gruppi criminali, l'amministrazione di Bukele ha anche prestato particolare attenzione al bitcoin. Lo scorso settembre, il paese ha fatto notizia diventando il primo in cui la criptovaluta principale è un metodo di pagamento ufficiale.

Altri sforzi includono l'acquisto di BTC a livello macroeconomico e la costruzione di un enorme ospedale per animali domestici con i profitti. Anche la creazione di una città dedicata all'asset è all'ordine del giorno, mentre all'inizio di quest'anno le autorità hanno lanciato "La Casa Del Bitcoin", un centro educativo che aiuta le persone a conoscere i meriti dell'asset digitale.

È ancora da vedere se la rivoluzione delle criptovalute in El Salvador continuerà dopo il 2024 se i residenti dovessero rieleggere Bukele come presidente.

Il downgrade da Fitch Ratings

Nonostante le operazioni di successo contro le bande criminali e l'interazione con bitcoin, il Paese deve far fronte ad alcuni problemi economici significativi. L'attuale tasso di inflazione in El Salvador supera il 7%, mentre molti residenti non hanno un accesso finanziario di base e vivono in povertà.

Osservando queste tendenze e notando "le posizioni di liquidità fiscale ed esterna ristrette e l'accesso al mercato estremamente limitato a causa delle elevate esigenze di finanziamento fiscale", Fitch Ratings ha declassato il rating di default dell'emittente di valuta estera a lungo termine della nazione a "CC" da "CCC".

L'agenzia di rating del credito ha inoltre ricordato che il governo di El Salvador ha recentemente rivelato un riacquisto volontario di contanti di $ 360 milioni per le sue obbligazioni esterne del 2023 e del 2025 al di sotto della pari, "che probabilmente indebolirà ulteriormente la sua posizione di liquidità già tesa".

Successivamente, Fitch Ratings ha sottolineato che il fabbisogno finanziario del paese da settembre 2022 a gennaio 2023 è pari a $ 3,7 miliardi ($ 1 miliardo di deficit fiscale, $ 1,2 miliardi di ammortamenti incluso il pagamento di $ 800 milioni di eurobond e $ 1,5 miliardi di debito a breve termine). Gli esborsi multilaterali attesi non sono stati abbastanza veloci da concretizzare i vincoli di liquidità dall'inizio dell'anno.

Il post del presidente pro-Bitcoin di El Salvador cercherà la rielezione nel 2024 è apparso per la prima volta su CryptoPotato .

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto