Gli avvocati di FTX rivendicano $ 5 miliardi recuperati in attività “liquide”.

Mercoledì, un consulente legale della sede di scambio di criptovalute in bancarotta FTX, fondata da Sam Bankman-Fried, ha dichiarato che la società ha recuperato più di 5 miliardi di dollari. Tuttavia, l'entità delle perdite dei consumatori nel suo crollo era ancora sconosciuta.

Le autorità statunitensi hanno accusato Bankman-Fried di aver organizzato una truffa "epica" che potrebbe essere costata miliardi di dollari a investitori, clienti e finanziatori; la valutazione della società era di 32 miliardi di dollari un anno fa, ma a novembre ha presentato istanza di fallimento.

Andy Dietderich, un avvocato del fallito exchange di criptovalute FTX, afferma che la società ha "recuperato 5 miliardi di dollari in contanti e monete liquide". L'intera entità del deficit del cliente dell'exchange è "ancora poco chiara" mentre continuano a "lavorare per ricostruire le storie delle transazioni".

La Securities Commission delle Bahamas ha sequestrato beni, la maggior parte dei quali erano il token nativo dell'exchange, FTT. Tali beni non sono stati inclusi nei fondi recuperati. Al momento della stampa, il valore totale di tutti i token in circolazione era di 444,7 milioni di dollari.

Inoltre, l'avvocato fallimentare avrebbe detto a Reuters che la società intende vendere investimenti non strategici. Il valore contabile di questi investimenti è di 4,6 miliardi di dollari. L'avvocato ha anche affermato di aver scoperto molte risorse crittografiche illiquide. Tuttavia, questi sono più difficili da commercializzare.

L'avvocato di FTX chiede l'approvazione per la vendita di affiliati

Mercoledì, il team legale di FTX è comparso in tribunale per chiedere il permesso di vendere LedgerX, Embed, FTX Japan ed Europa. FTX sta anche cercando il consenso del giudice fallimentare degli Stati Uniti John Dorsey nel Delaware per mantenere l'anonimato dei suoi clienti per sei mesi.

Sam Bankman-Fried, il fondatore dell'exchange, è stato incriminato per due accuse di frode telematica e sei accuse di cospirazione presso il tribunale federale di Manhattan il mese scorso con l'accusa di aver rubato i depositi dei clienti per saldare i debiti del suo hedge fund, Alameda Research, e di aver mentito all'equità investitori sulle condizioni finanziarie dell'exchange di criptovalute. Finora si è dichiarato non colpevole delle accuse.

Secondo i documenti del tribunale, ciascuna delle quattro attività che l'exchange di criptovalute prevede di vendere opera indipendentemente dal resto del gruppo FTX e ha il proprio gruppo di clienti e gestione.

Anche se l'exchange di criptovalute ha ricevuto molte offerte non richieste, afferma che non ha intenzione di vendere nessuna delle società e inizierà invece a metterle all'asta il mese prossimo.

Il fondatore in bancarotta di FTX, Sam Bankman-Fried, nega tutte le accuse penali

Sam Bankman-Fried, il fondatore caduto in disgrazia di FTX, si è dichiarato non colpevole di tutte le accuse penali relative al crollo dell'exchange. L'ufficio del procuratore degli Stati Uniti per il distretto meridionale di New York ha istituito la task force per "rintracciare e recuperare" i fondi dei clienti persi e supervisionare le indagini e le azioni penali relative al crollo dell'exchange. I legislatori statunitensi hanno chiesto al giudice incaricato del caso di fallimento FTX di nominare un "esaminatore indipendente", ma il giudice ha respinto la mozione a causa di un potenziale conflitto di interessi .

Intanto il prezzo del token FTT appare instabile alla luce dello scandalo in corso negli ultimi mesi. Da quando l'exchange ha dichiarato bancarotta, il valore del token è sceso di quasi il 95%, da un massimo storico di 28 dollari al suo valore attuale di 1,3 dollari, senza alcuna prospettiva di recupero.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto