Cosmea, con sede a Mumbai, potrebbe lanciare il primo Crypto Exchange Traded Fund dell’Asia

Cosmea, con sede a Mumbai, potrebbe lanciare il primo Crypto Exchange Traded Fund dell'Asia

Il primo exchange-traded fund (ETF) in criptovaluta in Asia potrebbe essere lanciato in India quest'anno, nonostante la confusione normativa in corso e i messaggi contrastanti del governo.

Il prodotto sarà lanciato come una joint venture tra Cosmea Financial Holdings, con sede a Mumbai, e Kling Trading India, con sede a Hyderabad.

L'impresa, denominata Torus Kling Blockchain IFSC, ha dichiarato che avrebbe lanciato il primo ETF cripto dell'India entro la fine dell'anno finanziario in corso.

Secondo quanto riportato dai media locali il 14 gennaio, le due società hanno firmato un memorandum d'intesa con il braccio internazionale della Borsa di Bombay, India INX.

Il prodotto basato su criptovalute sarà scambiato presso l'International Financial Services Center (IFSC) di GIFT City. La città di Gujarat International Finance Tec (GIFT) è un quartiere centrale degli affari pianificato a Gandhinagar nel Gujarat.

Approvazione e sandbox prima di tutto

L'ETF sui futures sulle criptovalute Torus Kling sarà lanciato in un ambiente sandbox che consente alle aziende regolamentate di lanciare e testare prodotti in condizioni rigorose. Il nuovo ETF non ha ancora ricevuto la piena approvazione normativa ed è noto che i politici indiani procrastinano. L'amministratore delegato e CEO di India INX, V. Balasubramaniam, ha affermato che lo scambio ha già presentato domanda all'Autorità IFSC nell'ambito della sandbox normativa.

Una volta approvato, gli investitori indiani potranno ottenere esposizione al fondo utilizzando il canale "schema di rimessa liberalizzato" della Reserve Bank of India. In base allo schema, lanciato dalla banca centrale nel 2004, i residenti possono versare fino a $ 25.000 all'anno per investimenti e altri scopi.

Il CEO di Torus Kling Blockchain IFSC, Krishna Mohan Meenavalli, ha affermato che "gli ETF consentono di fare trading attraverso conti di investimento regolari, aggirando i problemi e le preoccupazioni sulla sicurezza degli scambi di criptovaluta".

Le opzioni di investimento istituzionale per i prodotti legati alle criptovalute si stanno lentamente espandendo in India. All'inizio di questo mese, Cryptowire ha lanciato il primo indice crittografico indiano che traccia le prime 15 risorse digitali negli scambi globali.

L'India ancora in attesa di regolamentazione

Il settore delle criptovalute è ancora al vaglio del parlamento indiano, che da diversi anni si trascina a prendere decisioni normative concrete .

Il fondatore di uno dei più grandi scambi indiani WazirX, Nischal Shetty, ha commentato che il 2022 sarà l'anno della regolamentazione parlando ai media locali all'inizio di questa settimana:

"Vedremo nuove tendenze nel 2022 per le criptovalute a livello globale e in India mentre deliberiamo sul quadro normativo e attendiamo che le autorità governative chiariscano l'ambiguità che dobbiamo affrontare in merito alla tassazione e le istruzioni relative alla conformità potrebbero avere la priorità quest'anno",

Il governo indiano ha lavorato a un disegno di legge sulle criptovalute che doveva essere presentato a novembre. Sia i leader del settore che gli investitori sperano che veda la luce nella sessione di bilancio di febbraio.

Cosa ne pensi di questo argomento? Scrivici e raccontaci !

Il primo Crypto Exchange Traded Fund asiatico dopo il lancio di Cosmea, con sede a Mumbai, è apparso per la prima volta su BeInCrypto .

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto