Binance US riceve l’approvazione iniziale per l’acquisizione delle risorse di Voyager Digital: rapporto

Il piano di Binance US di acquisire alcune delle attività di Voyager Digital per 1,02 miliardi di dollari è un passo avanti in quanto il prestatore di criptovalute in bancarotta ha ricevuto l'approvazione iniziale del tribunale per la sua proposta.

Il 10 gennaio il giudice distrettuale degli Stati Uniti Michael Wiles del tribunale fallimentare del distretto meridionale di New York ha approvato Voyager per elaborare un accordo di acquisto con lo scambio di criptovalute e per sollecitare i voti dei creditori sulla vendita.

L'incertezza dell'affare

Secondo il rapporto Reuters, l'accordo non diventerà definitivo fino a una futura udienza in tribunale. Inoltre, l'udienza di conferma è prevista per marzo e richiederà anche l'approvazione dei creditori di Voyager. Se ricevuta, la vendita aiuterà i clienti di Voyager a recuperare il 51% delle risorse crittografiche detenute prima della dichiarazione di fallimento.

Ma i pubblici ministeri federali stanno perseguendo Binance, soprattutto a causa della sua vicinanza al suo ormai defunto rivale FTX. Di conseguenza, Voyager sta cercando di accelerare la revisione della sicurezza nazionale dell'accordo che potrebbe decidere se può essere avviato.

L'udienza di martedì, l'avvocato della Voyager, Joshua Sussberg, ha confermato che l'istituto di credito sta rispondendo attivamente alle preoccupazioni per la sicurezza nazionale sollevate dal Comitato per gli investimenti esteri negli Stati Uniti (CFIUS).

L'agenzia esamina essenzialmente le implicazioni per la sicurezza nazionale degli investimenti esteri in società o operazioni con sede negli Stati Uniti. Sussberg ha anche affermato che Voyager affronterà qualsiasi preoccupazione che CFIUS potrebbe ritenere valida nell'opporsi alla transazione con Binance US.

"Ci stiamo coordinando con Binance e i loro avvocati non solo per occuparci di tale indagine, ma anche per presentare volontariamente una domanda per portare avanti questo processo."

Come parte dell'accordo, Voyager riceverà un pagamento in contanti di $ 20 milioni e trasferirà i clienti all'exchange di criptovalute di Binance US. Pertanto, consentirà ai clienti di ritirare i propri asset crittografici dalla piattaforma per la prima volta dopo il fallimento.

Se CFIUS blocca la transazione, Voyager dovrà ripagare i suoi clienti con cripto-asset disponibili, nel qual caso i clienti finiranno per ricevere un pagamento inferiore.

Opposizione

L'ultimo sviluppo arriva una settimana dopo che la Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti si sarebbe opposta alla proposta di Binance US di acquistare asset di Voyager. Il fulcro dell'argomentazione della SEC era che l'exchange di criptovalute non ha dimostrato a sufficienza di disporre dei fondi necessari per concludere l'affare. La SEC ha aggiunto che anche Binance US non ha delineato come intende proteggere le risorse dei clienti Voyager.

Nonostante il respingimento, il giudice Glenn ha dato il via libera all'accordo nonostante abbia affermato che la Commissione avrà l'opportunità di opporsi all'approvazione finale dell'accordo in futuro.

Il post Binance US riceve l'approvazione iniziale per l'acquisizione delle risorse di Voyager Digital: il rapporto è apparso per la prima volta su CryptoPotato .

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto