Il sistema federale delle banche di prestito domestico degli Stati Uniti (FHLB) presta miliardi alle criptovalute tra l’impennata dei prelievi

Per proteggersi dal potenziale aumento dei prelievi, il 21 gennaio il Wall Street Journal ha riferito che due delle principali criptovalute americane stanno ricevendo miliardi di dollari dal Federal Home Loan Banks System (FHLB).

Durante la Grande Depressione, 11 banche regionali hanno unito le forze per formare la Federal Home Loan Bank (FHLB), che fornisce fondi a istituti di credito e altre istituzioni finanziarie. Questo risoluto consorzio ha un impressionante patrimonio di $ 1,1 trilioni distribuito su 6.500 membri a livello nazionale.

Nonostante la debacle di FTX, la finanza tradizionale non è stata toccata dal contagio delle criptovalute, fino ad ora. Secondo un recente rapporto, prestiti FHLB fino a $ 10 miliardi sono stati concessi alla fine del 2022 a Signature Bank. Questa banca commerciale ha ricevuto il via libera dal Dipartimento dei servizi finanziari di New York due anni prima grazie alla sua piattaforma digitale basata su blockchain. Questa è una delle più grandi transazioni di prestito effettuate da una singola banca nei tempi moderni e potrebbe di conseguenza aumentare il rischio per tutte le parti coinvolte con le criptovalute.

Silvergate, la seconda banca a ricevere fondi dalla FHLB, ha ottenuto un totale di ben 3,6 miliardi di dollari. Tuttavia, durante il quarto trimestre del 2022, hanno registrato massicci deflussi di depositi che li hanno portati ad adottare misure per preservare la liquidità in contanti, come l'emissione di titoli di debito. Ciò ha comportato una perdita netta complessiva per gli azionisti comuni pari a $ 1 miliardo.

Il rapporto di Silvergate indica che i depositi dei clienti di asset digitali nel quarto trimestre del 2022 sono stati di gran lunga inferiori rispetto a prima, con un deposito medio totale pari a 7,3 miliardi di dollari, quasi la metà rispetto al terzo trimestre, quando ha raggiunto il picco di circa 12 miliardi di dollari.

In un'intervista al Wall Street Journal, la senatrice Elizabeth Warren ha espresso le sue preoccupazioni sull'intreccio tra criptovaluta e sistemi bancari. Ha sostenuto che i contribuenti non dovrebbero assumersi la responsabilità di potenziali perdite dovute a frodi e riciclaggio di denaro in quello che ha definito un mercato delle criptovalute altamente volatile.

Il crollo di FTX ha causato un'onda d'urto in tutto il settore delle criptovalute, lasciando vacillare molte aziende. Nello sviluppo più recente, il prestatore di criptovaluta Genesis ha annunciato di aver presentato istanza di protezione dal fallimento del Capitolo 11 il 19 gennaio con passività stimate tra $ 1 miliardo e $ 10 miliardi di valore.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto