Il Bitcoin Experiment, che ha reso ricchi gli studenti del MIT

Nel 2014, Dan Elitzer e Jeremy Rubin del MIT hanno condotto un esperimento in cui hanno dato a ogni studente interessato $ 100 in Bitcoin. Che è di circa $ 300 per moneta. I $ 100 di Bitcoin che i fortunati studenti hanno ricevuto oggi varrebbero più di $ 14.000

Rubin, studente del secondo anno in scienze informatiche, ha avuto un'idea per il progetto dopo essere stato coinvolto in una battaglia legale contro il procuratore generale del New Jersey. Rubin ricorda la creazione da parte di Rubin di Tidbit, un programma di mining di criptovalute. Tuttavia, lo stato pensava che Rubin stesse effettivamente "installando software dannoso sui computer delle persone".

Ha ricevuto un premio per l'innovazione per il suo progetto, ma la criptovaluta era ancora molto giovane nel 2014. La popolarità di Bitcoin come sistema di pagamento per transazioni illegali tramite il dark web era particolarmente problematica.

Come due studenti del MIT hanno portato Bitcoin nel mainstream

Rubin ha collaborato con Dan Elitzer della Sloan School of Management del MIT, uno studente MBA. Nel giro di pochi mesi, la coppia aveva accumulato mezzo milione di dollari in donazioni da ex studenti del MIT e da altri sostenitori interessati. Rubin ed Eitzer hanno utilizzato i fondi come un modo per dare $ 100 in Bitcoin a qualsiasi studente del MIT interessato. Ha coinvolto 3.108 studenti.

Rubin ha affermato che "volevamo che Bitcoin fosse più diffuso nel resto del mondo e diffondesse la tecnologia". "Volevamo anche l'opportunità di ricercare ciò che serve per distribuire un nuovo asset".

Per ricevere Bitcoin, i partecipanti dovevano completare un questionario. La configurazione del proprio portafoglio di criptovalute è stata più complicata nel 2014 e molti studenti hanno offerto il loro aiuto.

Van Phu, ex studente e co-fondatore del broker di criptovalute FloatingPoint, ha offerto il servizio agli studenti che non erano in grado di aprire i propri portafogli. Phu ha detto: "Molti studenti pagherebbero il resto del Bitcoin se lo impostassero per loro".

Ma il bitcoin Phu accumulato con il suo lavoro è stato rapidamente perso in un locale di sushi. Era l'unico ristorante che all'epoca accettava la valuta digitale. "Ho speso la maggior parte delle mie criptovalute in sushi."

I misteriosi primi giorni di Bitcoin

Rubin era interessato ad avviare l'esperimento Bitcoin al MIT a causa della frustrazione per la mancanza di conoscenza della criptovaluta e del Bitcoin in generale. La criptovaluta è diventata l'avanguardia della finanza solo negli ultimi anni. Bitcoin e criptovaluta in generale, in particolare, erano ancora poco conosciuti solo dieci anni fa.

I primi utenti di Bitcoin sono stati descritti dall'aiutante del documento di ricerca come un "cypherpunk", un'inclinazione neo-anarchica. Molti di loro hanno utilizzato la loro profonda conoscenza dell'informatica per perseguire i propri scopi. La intimidatoria reputazione di anonimato del token e l'elusione della tracciabilità, nonché il suo complicato sistema di transazioni, hanno creato un'aura di paura che ha respinto molti utenti di tecnologia.

Questo sentimento è evidente nell'indagine del procuratore generale del New Jersey di Rubin. È stato accusato di hacking per la sua passione per lo sviluppo di software di criptovaluta.

I primi misteri di Bitcoin sono stati accesi anche da un fatto cruciale. Non c'era un volto o un nome identificabile da collegare alla creazione della moneta. Gli appassionati e gli sviluppatori di Bitcoin potevano solo indicare una falsa identità, una persona pseudonima come l'originatore del token. "Satoshi Nakamoto" era quell'identità.

Sebbene il nome "Satoshi Nakamoto" sia generalmente accreditato come il fondatore di Bitcoin, ulteriori indagini hanno rivelato che non c'erano biografia o informazioni personali.

Satoshi Nagmoto è stato collegato a Bitcoin nel 2008 dopo la pubblicazione di un articolo intitolato Bitcoin: A Peer-to-Peer Electronic Cash System. Il documento ha gettato le basi per la criptovaluta. Ha spiegato i fondamenti di come funzionerebbe la valuta digitale. Il sito web di Bitcoin dice che Nakamoto ha inventato Bitcoin da un'idea di Wei Dai.

Il sito Web di Bitcoin afferma che Bitcoin è il primo a implementare un concetto chiamato Criptovaluta. È stato descritto per la prima volta da Wei Dai, un membro dei cypherpunk, nel 1998. Ha suggerito l'idea di una forma innovativa di denaro che si basa sulla crittografia per gestire la sua creazione e le sue transazioni piuttosto che un'autorità centrale.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto