Crypto Crash: Bitcoin potrebbe mai scendere sotto lo zero come è successo con il petrolio?

Crypto Crash: Bitcoin potrebbe mai scendere sotto lo zero come è successo con il petrolio?

Uno degli argomenti più rialzisti prima del recente crollo del mercato delle criptovalute era che bitcoin (BTC) non aveva mai testato il massimo storico di un ciclo precedente prima di un evento dimezzato. E poi questa volta lo ha fatto, scendendo al di sotto di $ 19.000, il massimo pre-dimezzamento nel 2020.

Mentre l'incidente ha portato alla paura esistenziale di un collasso totale, ha anche sollevato dubbi sul fatto che il prezzo del bitcoin possa mai scendere sotto lo zero e avere un valore negativo come ha fatto il petrolio durante i giorni di picco della pandemia.

"Suggerire che il prezzo del bitcoin potrebbe arrivare a zero… è quasi impensabile", ha affermato Whitney Setiawan, analista di ricerca presso l'exchange di criptovalute Bitrue . “La sua fornitura non è influenzata dalle burocrazie dell'attuale catena di approvvigionamento globale. L'offerta di greggio è quasi infinita e questo può compromettere quanto si è disposti a pagare, il che può abbassarne il prezzo".

Setiawan ha affermato che il design tecnico di bitcoin impedisce che raggiunga lo zero, anche quando "il sentimento più ampio del mercato può continuare a suscitare vendite". Lo US Commodities Exchange Act ha concluso che le valute digitali come Bitcoin sono una merce, proprio come il petrolio.

Bitcoin crolla del 70%, timori di crollo totale

Nel 2020, al culmine della pandemia di coronavirus, il prezzo del petrolio negli Stati Uniti è diventato negativo per la prima volta nella storia, scendendo a meno 37 dollari al barile. Significava che i produttori di petrolio dovevano pagare gli acquirenti per togliersi la merce dalle mani preoccupati che la capacità di stoccaggio potesse esaurirsi. La domanda di petrolio si è prosciugata a causa dei blocchi che hanno tenuto le persone nelle loro case.

Poiché il prezzo del bitcoin è sceso drasticamente nelle ultime settimane, sia i trader che i miner erano desiderosi di scaricare le loro partecipazioni per evitare di dover subire enormi perdite. E forse peggio, un crollo alla moda di LUNA.

Bitcoin è crollato del 70% da quando ha raggiunto un picco di $ 69.000 nel novembre 2021. Al momento della stampa, BTC era scambiato a $ 20.400 dopo essere rimbalzato dal minimo di 18 mesi di circa $ 17.800. Questo è al di sotto del prezzo di $ 19.000, un massimo raggiunto nel 2020 prima di un evento che riduce la quantità di bitcoin coniata nota come "halving".

La carneficina nel mercato delle criptovalute è in parte causata dalla pressione delle forze macroeconomiche, tra cui l'aumento dell'inflazione e una serie di aumenti dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve statunitense. Inoltre, il contagio di Terra sta solo iniziando a mostrarsi, con un certo numero di pesi massimi delle criptovalute, tra cui l'hedge fund Three Arrows Capital (3AC), gli istituti di credito Celsius e Babel Finance, che devono affrontare problemi di solvibilità .

'Bitcoin non ha costi di archiviazione quindi non andrà a zero'

Styliana Charalambous, responsabile degli investimenti e delle ricerche di mercato presso il gestore di fondi Pure, ha affermato che l'inversione storica del prezzo del bitcoin non può essere paragonata a quella del petrolio perché non costa quasi nulla "per i trader e gli investitori mantenere i propri bitcoin nei loro portafogli". Parlando a Be[In]Crypto, Charalambous ha spiegato:

“Il motivo per cui il petrolio ha avuto un valore negativo ad un certo punto è che i depositi di petrolio in tutto il mondo si stavano riempiendo, velocemente. Le persone erano disposte a pagare per rimuovere le scorte di petrolio dai loro depositi. D'altra parte, è tecnicamente impossibile che BTC abbia un valore negativo".

Charalambous ha affermato che i valori delle criptovalute potrebbero fluttuare selvaggiamente in base alle speculazioni di mercato, ma i valori non potrebbero mai essere inferiori a zero. "Ciò significherebbe essenzialmente che dovresti pagare qualcuno per prendere le tue monete o gettoni", ha affermato.

Brian Gallagher, il co-fondatore della società di infrastrutture Web3 Partisia Blockchain Foundation, ha affermato che è difficile per BTC scendere sotto lo zero "perché è una scarsa disponibilità di valuta". Ma "le società che hanno una leva finanziaria eccessiva potrebbero indebitarsi ed essere inviate al fallimento e alla liquidazione dei loro beni per pagare i loro creditori", ha spiegato in dettaglio.

La tecnologia rimane solida

La tecnologia fondamentale alla base di Bitcoin rimane solida e ha resistito a molte turbolenze sin dal suo inizio più di 13 anni fa, secondo gli esperti.

I mercati delle criptovalute stanno lottando per la fiducia in seguito al crollo della blockchain di Terra a maggio. La situazione ha provocato una vera e propria paura sulla redditività a lungo termine delle criptovalute, portando a una perdita di valore di oltre $ 2 trilioni negli ultimi sei mesi.

“È [Bitcoin] un nuovo strumento finanziario chiave che ha valore e usabilità a lungo termine. Sono sicuro che una volta che i mercati globali si stabilizzeranno e si riprenderanno, bitcoin si riprenderà ancora più velocemente", ha detto a Be[In]Crypto Vasja Zupan, presidente dello scambio di asset digitali Matrix.

Il post Crypto Crash: Bitcoin potrebbe mai scendere sotto lo zero come è successo con il petrolio? è apparso per la prima volta su BeInCrypto .

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto