Steve Wozniak crede nelle criptovalute garantite da asset, dovresti?

Steve Wozniak crede nelle criptovalute garantite da asset, dovresti?

Una delle critiche più comuni alla criptovaluta, incluso il Bitcoin, è che non ha valore intrinseco. "Ciò non significa che le persone non attribuiscano loro valore", ha affermato Andrew Bailey, governatore della Banca d'Inghilterra, in una conferenza stampa lo scorso anno. “Perché possono avere un valore estrinseco. Ma non hanno valore intrinseco… comprali solo se sei disposto a perdere tutti i tuoi soldi".

Gli ultimi mesi di turbolenze di mercato hanno dato alla valutazione di Bailey un'ulteriore preveggenza. Una volta valutata circa $ 3 trilioni nel novembre del 2021, l'industria delle criptovalute ora si aggira intorno ai $ 900 miliardi. Un calo di circa il 70% in poco più di un anno. Ahia.

Naturalmente, per definizione, anche la valuta fiat non ha valore intrinseco. Il suo valore si basa su una fiducia implicita dello stato e di altre istituzioni monetarie, come la Banca d'Inghilterra di Bailey. E come le criptovalute e i gettoni, anche le valute possono crollare di valore. Chiedi a qualsiasi britannico, la cui valuta è crollata di circa il 19% in un anno rispetto al dollaro USA. O un venezuelano, che ha visto il proprio scendere del 58% rispetto alla valuta di riserva globale.

Tuttavia, una delle principali differenze tra, ad esempio, la sterlina britannica e le circa 20.000 criptovalute sugli scambi è la longevità. L'Inghilterra ha coniato la prima sterlina nel 1489. Mentre il whitepaper Bitcoin è caduto solo nel 2008. Uno è collegato a un'unità politica che esiste da oltre mille anni. L'altro è una controversa valuta digitale associata a una tecnologia ancora nella sua adolescenza.

Regolamento FTX Bahamas della Banca d'Inghilterra

Criptovaluta supportata da attività: una razza migliore di criptovalute?

Oltre ad essere un mezzo di scambio, una riserva di valore e un incentivo di rete, alcune criptovalute possono anche fungere da garanzia per prestiti, tokenizzare beni del mondo reale o servire come azioni di una società. A differenza di molte criptovalute e token, che si basano su una proposta di valore traballante, le criptovalute legate a qualcosa di valore tangibile dovrebbero funzionare meglio. Almeno in teoria.

Le risorse del mondo reale possono essere qualsiasi cosa, da oro e argento, a una classe più ampia di attività, come materie prime o azioni aziendali. Un numero crescente di aziende è alla ricerca di modi per tokenizzare i propri asset per creare nuove opportunità di investimento per gli investitori in criptovalute. Cosa significa esattamente?

I beni del mondo reale come l'oro e i diamanti sono illiquidi. È molto difficile acquistare, vendere o scambiare una grande quantità di questi asset contemporaneamente. Di conseguenza, è difficile creare un prodotto di investimento ampio e liquido. Tuttavia, i fondatori possono creare un token di grandi dimensioni supportato da risorse che può essere facilmente acquistato, venduto e scambiato tokenizzandoli.

Molti credono che la tokenizzazione di asset del mondo reale come azioni, immobili e materie prime sia il prossimo passo verso l'adozione istituzionale di criptovalute e DeFi .

Ajay Dhingra, Head of Research and Analytics presso Smart Exchange Unizen, ritiene che:

"La tokenizzazione di queste industrie multimiliardarie consentirà alle istituzioni finanziarie tradizionali di sfruttare l'ultima innovazione della DeFi".

Una moneta con il sostegno di Steve Wozniak

Una criptovaluta supportata da asset che ha suscitato interesse quest'anno è Unicoin (UNIC). Il co-fondatore di Apple Steve Wozniak ha persino dichiarato un interesse, dicendo che potrebbe davvero aprire "il mondo degli investimenti in startup alle masse". La moneta si autodefinisce come la prima criptovaluta "asset-backed" al mondo che paga dividendi.

La moneta è legata al business show Unicorn Hunters , degli stessi produttori di The Masked Singer. Lo spettacolo consente agli spettatori di investire in società pre-IPO con un ampio controllo da parte del team dello spettacolo. Unicoin acquisisce quindi una partecipazione del 5% in tutte le società che compaiono nello show.

Parlando con BeInCrypto, Alex Dominguez, Chief Investor Relations Officer di Unicoin, è ottimista sul futuro delle criptovalute garantite da asset. Crede che un'enorme debolezza nel settore delle criptovalute in questo momento sia l'abbondanza di monete di bassa qualità.

unicoin cacciatori di unicorni

Il tono di Unicoin è che è registrato presso la SEC , ha un consiglio di amministrazione, paga dividendi ed è collegato ad attività che possono crescere. Una proposta di valore che rispecchia molti dei vantaggi di un portafoglio azionario tradizionale. "L'ultima volta che ho controllato avevamo crediti per un valore di $ 175 milioni oltre $ 200 milioni di acquisti di Unicoin prima del lancio e questo è inaudito, e questo durante l'inverno delle criptovalute."

"Stiamo davvero solo cercando di essere diversificati, non mettendo tutte le uova nello stesso paniere e avendo un grande pool di risorse che possono effettivamente sostenere la moneta", continua Dominguez. «Nemmeno questo garantisce il successo. Destra? Voglio dire, la moneta andrà su e giù. Ma in tempi di volatilità, riteniamo che con gli asset che ci sostengono non saremo così volatili come alcune di quelle altre monete che scompaiono dall'oggi al domani o che perdono il 50-60% in un giorno di trading".

Non tutti sono convinti

Certo, gli scettici esistono ancora. Nonostante artisti del calibro di Steve Wozniak e Rosie Rios, ex tesoriere degli Stati Uniti, sostenessero Unicoin, alcune persone con cui BeInCrypto ha parlato pensavano che sarebbe stato più facile e sicuro investire in singole società.

Altri hanno affermato che la relativa novità delle monete garantite da attività potrebbe creare un divario educativo. Ciò potrebbe far sì che gli investitori ingenui si aspettino un rendimento notevolmente diverso rispetto ad altri asset crittografici.

"Riassumerei tutto dicendo che la criptovaluta supportata da risorse sarebbe ottima se fosse decentralizzata o dimostrabilmente sicura, ma non è possibile", afferma Scott Cunningham, creatore di contenuti e conduttore di Crypto & Things. “Se è decentralizzato, allora un problema potrebbe rovinare tutto e se è centralizzato, allora detiene solo il bene reale. Gli scambi hanno fatto troppe cose dannose per fidarsi delle tue risorse ovunque.

Cunningham ha concluso: "Tutte le stablecoin attualmente sono orribili e le attuali stablecoin sostenute dall'oro hanno una bassa liquidità e non puoi provare che lo stiano davvero sostenendo e/o se è sicuro".

Il post Steve Wozniak crede nelle criptovalute garantite da asset, dovresti? è apparso per la prima volta su BeInCrypto .

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto