Procura degli Stati Uniti: il co-fondatore di BitMEX Arthur Hayes merita più di un anno di prigione

Secondo i pubblici ministeri statunitensi, il co-fondatore dell'exchange di criptovalute BitMEX – Arthur Hayes – dovrebbe rimanere dietro le sbarre per più di 12 mesi perché la sua azienda ha violato le leggi antiriciclaggio. Si prevede che la corte lo condannerà a trascorrere tra sei mesi e un anno in una prigione federale poiché si è dichiarato colpevole di aver violato la legge sul segreto bancario a febbraio.

Un anno non è abbastanza

La piattaforma di scambio di asset digitali e derivati ​​– BitMEX – ha fatto notizia nell'ottobre 2020 quando la Commodity Futures Trading Commission (CFTC) ha accusato i co-fondatori Arthur Hayes, Benjamin Delo e Samuel Reed di non aver stabilito e mantenuto un programma AML. I pubblici ministeri hanno affermato che le azioni dei dirigenti hanno trasformato la sede di negoziazione in una "piattaforma di riciclaggio di denaro".

Le seguenti cause legali hanno portato a una sanzione finanziaria di $ 100 milioni inflitta a BitMEX, mentre i co-fondatori si sono dimessi.

Nel febbraio di quest'anno, Hayes si è dichiarato colpevole delle accuse mosse contro di lui, che potrebbero concedergli una pena detentiva ridotta da sei a 12 mesi. Inoltre, ha accettato di pagare una multa di $ 10 milioni.

Tuttavia, i pubblici ministeri statunitensi hanno ritenuto che questa punizione non sembri abbastanza dura. Tenendo presente le violazioni che ha commesso, Hayes merita di rimanere in una prigione federale per oltre un anno, hanno aggiunto:

"Non c'è dubbio che questo caso sia stato seguito da vicino nel settore delle criptovalute. La conformità da parte delle piattaforme di criptovaluta sarà irraggiungibile se i loro operatori ritengono che non ci siano ripercussioni significative per il mancato rispetto della legge".

Da parte loro, gli avvocati di Hayes hanno insistito sul fatto che il loro cliente non dovrebbe vedere la cella della prigione dall'interno e consentirgli di viaggiare all'estero liberamente. Hanno affermato che questo caso è un punto di svolta per future violazioni e aiuterà il governo degli Stati Uniti a risolvere i crimini monetari relativi alle piattaforme crittografiche.

L'Ufficio per la libertà vigilata ritiene inoltre che Hayes non debba andare in prigione, raccomandando due anni di libertà vigilata.

arthur_hayes2-min
Arthur Hayes, Fonte: Bloomberg

Gli altri co-fondatori non sono al sicuro

Anche Benjamin Delo e Samuel Reed sono stati puniti con sanzioni pecuniarie per le violazioni della legge di BitMEX. All'inizio di questo mese, la CFTC ha ordinato loro di pagare 10 milioni di dollari di multa ciascuno.

Inoltre, le loro condanne giudiziarie sono fissate per il 15 giugno (Delo) e il 13 luglio (Reed) poiché non è noto se dovranno affrontare il carcere, la libertà vigilata o ulteriori sanzioni pecuniarie.

Immagine in primo piano per gentile concessione di VanityFair

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto