Oculus CTO: “Improbabile” che Meta abbracci totalmente le criptovalute

Giovedì, il Chief Technology Officer di Oculus, John Carmack, ha dichiarato durante un discorso di apertura dal vivo sul nuovo metaverso di Facebook che "è improbabile che saremo nel mondo crittografico completamente aperto delle cose".

All'inizio di quel giorno, Facebook si è rinominato "Meta", segnalando la sua intenzione di andare all-in nel metaverso. Sotto il nuovo ombrello "Meta", i servizi attuali come Facebook e Whatsapp manterranno il loro marchio attuale, mentre la società di visori VR di Facebook Oculus cambierà marchio nel 2022 .

Nel keynote, Facebook ha affermato che gli NFT e le criptovalute giocheranno inevitabilmente un ruolo nel metaverso, portando molti fan delle criptovalute a chiedersi quanto sarà grande il loro ruolo.

John Carmack ha pronunciato il suo keynote e ha affermato che, sebbene Meta utilizzerà senza dubbio le transazioni crittografiche, non dovrebbe essere considerata una piattaforma completamente aperta per le criptovalute.

​​

“Tutti sono d'accordo che devi essere in grado di guadagnarti da vivere nel metaverso. Il commercio ne farà parte, ma uso l'intrattenimento per adulti come cartina di tornasole per capire quanto sia aperta una piattaforma. Se c'è l'intrattenimento per adulti, è una piattaforma molto aperta dal punto di vista del commercio, probabilmente non ci saremo".

Ha continuato: “È improbabile che saremo nel mondo crittografico completamente aperto delle cose. Il libertario che è in me ama l'idea di transazioni in contanti globali inarrestabili, ma sono anche ben consapevole della palude delle truffe e dello spam che devo cancellare dalla mia cronologia ogni mattina".

Il Metaverso e le criptovalute

Il metaverso è un termine che molti usano per descrivere una possibile evoluzione futura di Internet, dove le applicazioni flat e i siti Web che utilizziamo oggi saranno stati sostituiti da ambienti di realtà virtuale immersiva e spazi condivisi.

Il metaverso è qualcosa che gli sviluppatori esperti di criptovaluta hanno già parzialmente costruito attraverso giochi basati su browser basati su criptovalute come Decentraland, che ha ospitato il suo primo festival musicale virtuale all'inizio di questa estate.

Facebook immagina il suo metaverso come una specie di app killer, ma i suoi parametri sono difficili da definire perché non sarà una cosa sola. Piuttosto, sarà una raccolta di mondi aperti uniti da risorse interoperabili.

Dove si inseriranno gli NFT in questo? Nel discorso di apertura di giovedì, Facebook ha fornito alcuni scenari di esempio, in cui gli utenti avrebbero a disposizione le proprie risorse digitali in diversi ambienti di realtà virtuale.

Quindi, in teoria, se hai acquistato un avatar 3D NFT, sarai in grado di situare il tuo sé virtualmente attrezzato in vari spazi VR diversi con esso: sale per esercizi sociali, concerti o conferenze o persino ambienti di shopping, dove puoi acquista ancora più NFT.

Questo mese Facebook ha iniziato a sperimentare Novi, il suo nuovo portafoglio di criptovalute digitali, negli Stati Uniti e in Guatemala. Un comunicato stampa di accompagnamento ha confermato che la società ha ancora in programma di lanciare Diem, la sua criptovaluta ancorata al dollaro, nonostante la sua assenza nel pilota.

Quindi, la prossima domanda è: Diem sarà l'offerta principale del nuovo metaverso di Facebook?

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto