Nuovo rapporto DOJ Crypto incentrato sul ruolo delle forze dell’ordine nel Crypto Framework di Biden

Nuovo rapporto DOJ Crypto incentrato sul ruolo delle forze dell'ordine nel Crypto Framework di Biden

In risposta all'ordine esecutivo di marzo del presidente degli Stati Uniti Joe Biden sulla garanzia dello sviluppo responsabile delle risorse digitali, il Dipartimento di giustizia degli Stati Uniti ha pubblicato un nuovo rapporto sul ruolo delle forze dell'ordine nello spazio.

Il rapporto si concentra sul ruolo di una risposta federale coordinata per ridurre il crimine crittografico e le minacce alla sicurezza nazionale. Inoltre, il DOJ ha annunciato la formazione della rete Digital Asset Coordinator (DAC).

"Poiché le risorse digitali svolgono un ruolo crescente nel nostro sistema finanziario globale, dobbiamo lavorare in tandem con dipartimenti e agenzie di tutto il governo per prevenire e interrompere lo sfruttamento di queste tecnologie per facilitare la criminalità e minare la nostra sicurezza nazionale", ha sottolineato il procuratore generale Merrick Garland.

Il rapporto , intitolato "The Role of Law Enforcement in Detecting, Investigating, and Prosecuting Criminal Activity Related to Digital Assets", fa parte di uno sforzo più ampio mandato dalla Casa Bianca per affrontare sei priorità relative alle risorse digitali: protezione degli investitori, finanza illegale , stabilità finanziaria, come gli Stati Uniti manterranno la propria stabilità finanziaria nel processo, inclusività finanziaria e innovazione responsabile.

Focus laser sulla criminalità e sul perseguimento dei crimini crittografici

Un'iniziativa chiave lanciata dalla Divisione Criminale del dipartimento, DAC vedrà oltre 150 pubblici ministeri federali provenienti da giurisdizioni negli Stati Uniti e le armi legali del DOJ avranno l'opportunità di addestrarsi nelle minuzie del perseguimento e delle indagini sui crimini digitali. Queste persone serviranno come specialisti in materia per il loro ufficio del DOJ.

Il rapporto del DOJ evidenzia due grandi aree di criminalità, compreso l'utilizzo delle criptovalute per finanziare o nascondere la criminalità e l'indebolimento dell'ecosistema delle risorse digitali, in particolare nell'area della finanza decentralizzata. Secondo Chainalysis, da gennaio 2022 a luglio 2022, gli exploit DeFi hanno comportato perdite per 1,9 miliardi di dollari.

"I protocolli DeFi sono particolarmente vulnerabili all'hacking, poiché il loro codice open source può essere studiato fino alla nausea dai criminali informatici alla ricerca di exploit ed è possibile che gli incentivi dei protocolli per raggiungere il mercato e crescere rapidamente portino a lacune nelle migliori pratiche di sicurezza ", ha affermato Chainalysis in un post sul blog all'inizio di quest'anno.

Il rapporto del DOJ è l'ultimo invio di una serie di rapporti di agenzie governative che sono arrivati ​​​​sulla scrivania del presidente Biden dopo l' ordine esecutivo del 9 marzo 2022. Segue un precedente rapporto pubblicato nel giugno 2022 incentrato sulle sfide dei reati transfrontalieri delle risorse digitali e sulla necessità di una cooperazione internazionale.

Finora criticato il quadro crittografico federale

A seguito dei rapporti dell'agenzia federale, la Casa Bianca ha rilasciato un "primo" framework crittografico , fortemente orientato alla protezione dei consumatori e degli investitori di fronte ai rischi posti dalle risorse digitali. Il quadro concede alla Securities and Exchange Commission e alla sua agenzia sorella, la Commodity Futures Trading Commission, il permesso di portare avanti le indagini.

Il Crypto Council for Innovation, un'alleanza globale pro-cripto, che vanta la potenza di VC Andreessen Horowitz e gli scambi Coinbase e Gemini, ha criticato il nuovo quadro dell'amministrazione Biden per sostenere la regolamentazione mediante l' applicazione .

"Sembra che la lattina venga lanciata lungo la strada – non vediamo raccomandazioni chiare … La regolamentazione mediante l'applicazione non è chiarezza normativa", ha affermato Sheila Warren, CEO di CCI.

I suoi sentimenti sono stati ripresi dal senatore Pat Toomey della Pennsylvania su Twitter. "@GaryGensler deve allo stesso modo agli investitori e agli innovatori maggiore chiarezza su come intende applicare i regolamenti @SECGov alle risorse digitali", ha affermato Toomey.

La CCI si è impegnata a collaborare con la Casa Bianca per aiutare i responsabili politici ad affrontare il panorama delle criptovalute in continua evoluzione.

Per l'ultima analisi Bitcoin (BTC) di Be[In]Crypto, fai clic qui .

Il post New DOJ Crypto Report incentrato sul laser sul ruolo delle forze dell'ordine nel Crypto Framework di Biden è apparso per la prima volta su BeInCrypto .

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto