L’ex dirigente di Coinbase si dichiara non colpevole del caso di insider trading: rapporto

L'ex product manager di Coinbase Ishan Wahi, accusato di essere coinvolto nell'insider trading dalle autorità statunitensi, si è dichiarato non colpevole delle accuse.

  • Secondo Reuters , mercoledì (3 agosto 2022) Ishan Wahi si è dichiarato non colpevole in un tribunale federale di Manhattan. È accusato di frode telematica a seguito del suo coinvolgimento in un presunto schema di insider trading.
  • L'ultimo sviluppo arriva poco dopo che il Dipartimento di Giustizia (DoJ) ha accusato l'ex dipendente di Coinbase insieme a suo fratello Nikhil Wahi e al partner Sameer Ramani di accuse di insider trading.
  • Il DoJ ha affermato che Ishan Wahi ha utilizzato la sua posizione presso il gigante dell'exchange di criptovalute per ottenere informazioni su quali monete Coinbase avrebbe quotato in anticipo. Wahi ha condiviso le informazioni riservate con suo fratello e Ramani.
  • Inoltre, il DoJ ha affermato che i sospetti avrebbero approfittato di 14 diversi annunci di quotazione noti in anticipo, relativi a 25 criptovalute. Di conseguenza, Nikhil Wahi e Ramani hanno guadagnato circa $ 1,5 milioni attraverso lo schema di insider trading.
  • Mentre i fratelli Wahi sono stati arrestati a Seattle, Washington, Sameer continua a rimanere latitante.
  • Dopo aver presentato le accuse, questo è diventato il primo caso del genere di possibile insider trading nel settore delle criptovalute.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto