La speranza per l’ETF Spot BTC si rafforza dopo il lancio di DEFI ai sensi del Securities Act

La prospettiva di un ETF con supporto fisico o ETF spot ha avuto una spinta con il lancio di Hashdex Bitcoin Futures ETF (DEFI) giovedì, secondo i media. La base dell'ottimismo è che il DEFI è stato depositato ai sensi del Securities Act del 1933, a differenza di altri ETF garantiti da futures, che erano ai sensi dell'Investors Act del 1940.

DEFI è stato sviluppato con Teucrium, specializzata in investimenti alternativi.

Prospettiva di Bitcoin Spot ETF

Poiché un ETF Bitcoin con supporto fisico rientrerebbe nell'ambito della legge del 1933, si ritiene che il lancio di DEFI apra la strada a un ETF spot BTC un giorno o l'altro. Tuttavia, gli analisti ritengono che la SEC potrebbe non consentire un ETF spot fino a quando non avrà ottenuto il controllo normativo degli scambi di criptovalute, afferma la copertura.

Tutti gli altri ETF su Bitcoin garantiti da futures sono depositati ai sensi dell'Investment Company Act del 1940. Citando una maggiore protezione dei clienti, il presidente della SEC Gary Gensler ha preferito la legge del 1940 per l'approvazione degli ETF garantiti da derivati.

“Sembra che la SEC si stia preparando alla possibilità di approvare un ETF spot bitcoin. Attualmente, negli Stati Uniti sono consentiti solo gli ETF sui futures su bitcoin, ma la commissione sta cercando un feedback per determinare se fondi come l'ETF Bitcoin ARK 21 Shares dovrebbero essere consentiti", ha affermato in un tweet Cinthia Murphy, Research Director di @ETFThinkTank.

La SEC rifiuta le proposte spot di ETF

A giugno, la SEC ha negato l'offerta di Grayscale Investments di convertire il suo bitcoin trust in un ETF spot, provocando il digital asset manager a intentare una causa contro la Commissione.

La SEC ha affermato che la proposta non soddisfa i criteri fissati per prevenire pratiche fraudolente e manipolative per i prodotti spot dell'ETF. Ha affermato che l'ETF proposto da Grayscale sarà vulnerabile al wash trading, alla manipolazione delle balene, all'hacking della rete, alla diffusione di informazioni fuorvianti e alle attività manipolative attraverso le stablecoin.

A maggio, Ark Investment Management ha presentato domanda per un ETF spot su Bitcoin per la seconda volta dopo che la sua prima proposta è stata rifiutata dall'ETF un mese fa.

Allo stesso modo, il gestore globale degli investimenti VanEck ha presentato domanda per un ETF Bitcoin per la seconda volta a giugno dopo che la sua prima proposta è stata respinta nel novembre 2021. La SEC ha esteso di due mesi la decisione sulla proposta di VanEck ad agosto dopo che non ha ricevuto alcun commento o feedback sulla domanda quando lo ha richiesto il 13 luglio.

Spot Bitcoin ETF al di fuori degli Stati Uniti

Il gestore patrimoniale Monochrome ad agosto ha ricevuto l'approvazione per il lancio di un ETF spot su Bitcoin in Australia. L'ETF Bitcoin monocromatico offrirà agli investitori al dettaglio un'esposizione diretta e assicurata alla performance di Bitcoin, Ethereum e altri asset digitali.

Almeno altri tre ETF spot di criptovalute sono quotati sui mercati australiani: Cosmos Purpose Bitcoin Access ETF, ETFS 21Shares Bitcoin ETF e ETFS 21Shares Ethereum ETF.

Jacobi Asset Management ha quotato il primo ETF (BCOIN) su Bitcoin approvato e regolamentato in Europa su Euronext Amsterdam ad agosto.

Fidelity, uno dei maggiori gestori patrimoniali a livello globale, ha lanciato un ETF spot bitcoin in Canada nel dicembre 2021.

Il post Hope for Spot BTC ETF si rafforza dopo il lancio di DEFI ai sensi del Securities Act è apparso per la prima volta su CryptoPotato .

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto