La Cina esplora lo scambio di risorse digitali mentre continua la repressione delle criptovalute

La Cina non lascia nulla di intentato nel promuovere l'utilizzo dello yuan digitale, garantendo al contempo un giro di vite sul settore dei Bitcoin e delle criptovalute.

Secondo l'ultimo rapporto , la Cina si sta preparando per stabilire uno scambio di risorse digitali nella sua tentacolare capitale di Pechino. Le linee guida emesse dal Consiglio di Stato hanno anche affermato che Pechino esaminerà la creazione di una borsa per il commercio di risorse digitali nel tentativo di promuovere i servizi finanziari nella regione.

Lancio dell'e-CNY cinese

Il mondo sta assistendo ai rapidi progressi compiuti dalla Cina rispetto alla sua valuta digitale della banca centrale. In effetti, il governo aveva precedentemente richiesto prove più rapide dello yuan digitale. Aveva persino chiesto agli istituti bancari di avviare società operative e-CNY. Tuttavia, finora non sono stati rivelati dettagli sullo scambio di risorse digitali pianificato.

Più di recente, il governatore Yi Gang della People's Bank of China ha evidenziato la necessità dello yuan digitale per prevenire la concorrenza con le banche esistenti. In quanto tale, il governatore ha spiegato che l'e-CNY era un bene "M0", il che significa che gli interessi non possono essere guadagnati. La banca centrale supervisionerà l'emissione dello yuan digitale, mentre le autorità finanziarie di livello inferiore fungeranno da "intermediari".

Non c'è fine alla guerra cinese contro le criptovalute

Secondo quanto riferito , Gou Wenjun, direttore del Centro di monitoraggio e analisi antiriciclaggio della Banca popolare cinese, ha preso un nuovo colpo alle "attività virtuali" e ha espresso le sue preoccupazioni sulla sovranità della valuta nazionale, antifrode, antiriciclaggio, e finanziamento antiterrorismo.

Ha affermato che è necessario migliorare la trasparenza di tali risorse mentre si esamina l'applicazione delle sandbox normative per esaminarne la natura.

È interessante notare che ha anche parlato di "abbandonare l'illusione dell'anarchia e del decentramento" e sostenere piuttosto il progresso tecnologico e l'innovazione in linea con i valori umani, il rispetto dell'etica.

Facendo riferimento allo stato attuale delle valute virtuali, dei token non fungibili [NFT] e di vari elementi nel "meta-universo" o Metaverso, il governatore ha affermato che questi sono "naturalmente isolati" dal mondo reale. Poiché questi aspetti hanno un "certo grado di interoperabilità", possono presto emergere come strumenti di riciclaggio di denaro per entità malintenzionate.

Secondo il suo discorso, l'obiettivo degli organismi di regolamentazione dovrebbe essere la repressione delle criptovalute. Ciò può essere ottenuto monitorando le transazioni crittografiche, migliorando la tracciabilità e i sistemi di tracciamento della scena e rafforzando la condivisione dei dati e la cooperazione con società di intelligence finanziaria globali.

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto