Il senatore Lummis ora crede che Ether sia una sicurezza

Ancora un altro politico statunitense al centro della regolamentazione del settore delle criptovalute ha cambiato posizione sulla classificazione legale di Ether.

La senatrice Cynthia Lummis (R-WY) ha rivelato mercoledì che ora vede la seconda più grande criptovaluta come una sicurezza, non come una merce.

Bitcoin è l'unica merce crittografica: Lummis

Martedì Lummis ha espresso la sua opinione diversa sull'asset con CoinDesk mentre discuteva delle misure che potrebbero aver impedito il crollo di FTX il mese scorso. Ha suggerito che il suo disegno di legge sulla regolamentazione delle risorse digitali proposto a giugno, che cerca di fornire chiarezza su come classificare le risorse crittografiche, avrebbe potuto farlo.

"In questo momento, per come stanno le cose, sta iniziando a sembrare che Bitcoin sia l'unica cosa che si qualificherebbe come merce", ha detto.

La dichiarazione della senatrice è un allontanamento dalle sue affermazioni di giugno, che avrebbero fatto spazio a Ether come merce, insieme a Bitcoin. Tuttavia, con il passaggio di Ethereum a un meccanismo di consenso proof of stake dopo la fusione di settembre , ritiene che potrebbe non essere sufficientemente decentralizzato per soddisfare gli standard.

"L'incapacità di de-stake in questo momento lo rende suscettibile di essere una sicurezza", ha spiegato.

Secondo l'Howey Test, un titolo è un asset emesso da un'entità centralizzata per raccogliere fondi, per cui gli investitori si aspettano di trarre profitto dal possesso di tale asset in base agli sforzi dell'entità. Mentre Bitcoin è ampiamente d'accordo nel non superare il test, i sostenitori e le autorità di regolamentazione delle criptovalute hanno a lungo discusso se altre risorse digitali siano titoli, materie prime o una classe di attività completamente nuova.

Il presidente della SEC Gary Gensler ha dichiarato più volte di considerare la stragrande maggioranza delle risorse crittografiche, comprese le stablecoin, come titoli. Finora, è stato specifico solo quando si è rivolto a Bitcoin, che vede come una merce.

Tuttavia, come Lummis, Gensler ha suggerito che la fusione potrebbe aver conferito a Ether proprietà più simili alla sicurezza. Ciò è dovuto al periodo di blocco dello staking fornito dalla rete, in cambio di un'aspettativa di ricompensa per quella puntata.

Le recenti dichiarazioni di Rostin Benham della CFTC indicano che potrebbe anche essersi mosso per adottare la posizione di Gensler, nonostante storicamente vedesse Ether come una merce.

Lummis su Sam Bankman-Fried

Lummis trova prevedibile che Sam Bankman-Fried – il CEO caduto in disgrazia di FTX – esiterebbe a partecipare a un'udienza del Congresso sul crollo del suo scambio, dopo aver ricevuto un invito dalla presidente della commissione per i servizi finanziari della Camera Maxine Waters la scorsa settimana.

"Penso che ci sia una potenziale responsabilità ai sensi degli statuti civili e penali per le cose che sono state fatte a FTX", ha detto. "Non avere un consiglio di amministrazione, avere 135 società, non avere una chiara apertura finanziaria che le persone possano guardare… sa solo di frode".

Tuttavia, il senatore ritiene che Bankman-Fried dovrebbe concentrarsi sull'avanzamento del processo di bancarotta, piuttosto che testimoniare al congresso per riparare la sua immagine pubblica.

Il post Il senatore Lummis Now Believes Ether is a Security è apparso per la prima volta su CryptoPotato .

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto