Il regolatore dei mercati dell’Indonesia dichiara Cardano (ADA) una merce, alimentando le prospettive di crescita

Cardano è in fermento con un'attività super rialzista mentre l'adozione di ADA si espande in nuovi regni

L'autorità di regolamentazione dei mercati dell'Indonesia ha dichiarato il token nativo di Cardano ADA come merce, segnando una pietra miliare significativa nell'arena globale delle criptovalute.

Attraverso un emendamento all'ex Trade Controlling Agency Regulations Commodity Futures Number 11 del 2022 del paese, il 9 giugno Bappebti, l'agenzia responsabile della regolamentazione del commercio di futures su materie prime in Indonesia, ha classificato oltre 450 criptovalute, tra cui Cardano (ADA) come materie prime, consentendo loro di essere scambiati all'interno di quadri normativi stabiliti.

Secondo il preambolo del documento, sono state condotte valutazioni approfondite prima di elencare le criptovalute, considerando l'utilità, la funzionalità e il valore intrinseco all'interno dei rispettivi ecosistemi blockchain. Sottoponendo queste criptovalute a tale controllo, Bappebti ha osservato che mirava a fornire chiarezza e protezione degli investitori promuovendo al contempo l'innovazione e il progresso tecnologico nello spazio delle criptovalute.

In particolare, il regolatore ha riconosciuto il valore di ADA, data la sua utilità e il suo ruolo fondamentale all'interno dell'ecosistema blockchain di Cardano. Il token ADA di Cardano ha un significato all'interno dell'ecosistema blockchain di Cardano grazie alla sua utilità e funzionalità. Svolge un ruolo cruciale nel facilitare le transazioni, lo staking e la partecipazione alla governance della rete.

Tuttavia, la decisione di Bappebti di classificare queste criptovalute come materie prime è in netto contrasto con la prospettiva della Securities and Exchange Commission (SEC) statunitense. La SEC ha prevalentemente classificato ADA e altre criptovalute principalmente come titoli, una posizione che è stata ribadita nel suo recente caso contro Binance.US, attirando le critiche della comunità delle criptovalute.

Detto questo, la classificazione dell'ADA e di altre criptovalute come materie prime da parte del governo indonesiano riflette un potenziale cambiamento di potere nel panorama delle criptovalute, con paesi come l'Indonesia e la Cina che abbracciano e riconoscono le criptovalute come beni negoziabili.

Sebbene l'Occidente, in particolare gli Stati Uniti, abbia tradizionalmente svolto un ruolo dominante nel plasmare i progressi tecnologici, gli esperti del settore hanno affermato che i quadri normativi lungimiranti dell'Est e l'adozione dell'innovazione tecnologica potrebbero posizionare questi paesi in prima linea nel prossimo futuro tecnologico. rivoluzione, lasciando indietro gli Stati Uniti .

Già, tra le repressioni normative sulle società di criptovaluta statunitensi, leader del settore come Coinbase e Gemini hanno iniziato a guardare altrove. Di recente, Coinbase è entrato nelle Bermuda, mentre Gemini cerca una licenza negli Emirati Arabi Uniti. Nel frattempo, Bittrex ha cessato le operazioni negli Stati Uniti ad aprile, affermando che il contesto normativo statunitense "non era fattibile" per le imprese.

Il riconoscimento dell'ADA come merce da parte del governo indonesiano apre anche la possibilità ai paesi vicini di riconsiderare la loro posizione normativa sulle criptovalute. Osservando il successo e l'accettazione dell'ADA in Indonesia, anche questi paesi potrebbero adottare un approccio basato sulle materie prime alle criptovalute, promuovendo la chiarezza normativa, l'innovazione e gli investimenti.

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto