I DAO stanno puntando i loro fondi del Tesoro inattivi per flussi di reddito extra

I DAO stanno puntando i loro fondi del Tesoro inattivi per flussi di reddito extra

DAO e futuro: man mano che le aziende si allontanano sempre più dai modelli centralizzati e incentrati sul profitto, i DAO prenderanno il loro posto. Con la crescita dei DAO, cresceranno anche i loro tesori, afferma Simon Furlong , co-fondatore di Geode Finance .

La nascita del Web 1.0 ha dato vita ai contenuti digitali e alla comunicazione peer-to-peer. Il Web 1.0 è stato in gran parte non commerciale durante i suoi primi anni. Poi è arrivato il Web 2.0, che ha facilitato la comunicazione e la collaborazione su scala molto più ampia. Aziende come Amazon, Facebook e Google sono intervenute per fornire l'infrastruttura e le piattaforme necessarie per supportare una base di utenti in crescita.

Ora siamo agli albori del Web 3.0, in cui le risorse crittografiche e i protocolli di finanza decentralizzata (DeFi) stanno fornendo gli elementi costitutivi di una nuova Internet, basata sul valore anziché sulle informazioni.

Simile ai primi giorni del Web 1.0, i primi giorni delle criptovalute sono stati dominati da investitori individuali e hobbisti. Scambi centralizzati come Mt. Gox, Coinbase e BitStamp sono intervenuti per fornire l'infrastruttura tanto necessaria per un ecosistema in crescita. A quel tempo, i casi d'uso per le criptovalute erano limitati principalmente alla speculazione e al trading.

La svolta di Ethereum

Ma poi è arrivata una svolta. Nel 2013, Vitalik Buterin ha proposto Ethereum, che ha aperto la strada a una classe completamente nuova di applicazioni decentralizzate (dApp). Queste dApp hanno consentito un'ampia gamma di casi d'uso preziosi come prestiti, prestiti e molto altro.

E similmente alla rivoluzione del Web 2.0, con la crescita e la maturazione dell'ecosistema Web 3.0, gli investitori al dettaglio e istituzionali hanno riversato somme di denaro sempre maggiori nei protocolli DeFi. Questa crescita e maturazione nei mercati delle criptovalute e della DeFi ha creato opportunità B2B che non avrebbero potuto esistere negli anni passati.

Ora ci sono innumerevoli aziende, organizzazioni autonome decentralizzate (DAO) e protocolli che generano entrate che supportano e forniscono servizi preziosi ai propri utenti. A differenza degli anni passati, molti di questi "utenti" ora sono altre società o DAO, invece che singoli partecipanti al dettaglio.

La domanda di fornitori di servizi B2B in Web3 è in aumento poiché le aziende e le DAO cercano strumenti e risorse per supportare le loro attività. Ad esempio, Aragon fornisce applicazioni e modelli per aiutare i DAO a essere operativi. Gnosis Safe offre soluzioni multi-sig per la gestione degli asset DAO. E Geode Finance consente alle DAO di aumentare i ricavi fornendo prodotti per lo staking di liquidi white label.

DAO e i loro tesori

Le DAO sono essenzialmente società native di Web3 e, come le società tradizionali, hanno tesori da mantenere e far crescere. Hanno bisogno di soluzioni che consentano loro di generare entrate e di guadagnare sui beni di tesoreria inattivi. È qui che entra in gioco la DeFi.

Per la maggior parte dei DAO che vivono su catene Proof of Stake (PoS), lo staking liquido rappresenta un'opzione interessante per generare entrate su asset di tesoreria inattivi. Una parte crescente della DeFi, lo staking liquido consente agli utenti di convalidare le reti PoS per guadagnare un ritorno sullo staking passivo senza dover necessariamente sacrificare altre opportunità in DeFi per la stessa liquidità. Gli utenti al dettaglio amano lo staking liquido per questo motivo, ma anche i DAO che sono seduti con titoli del tesoro pieni di attività di base che non guadagnano alcun rendimento.

Ma chi è attratto dalla DeFi, come falena a una fiamma, e sta aumentando la domanda di questi servizi?

I DAO stanno scommettendo i loro fondi di tesoreria inattivi per flussi di reddito extra

La DeFi sta attirando le imprese

Le imprese sono per definizione avverse al rischio. Sono costruiti per durare, il che significa che sono molto meno propensi a correre rischi con tecnologie non provate. Ma man mano che lo spazio DeFi matura, stiamo vedendo sempre più aziende immergersi nel mondo della finanza decentralizzata.

Questa tendenza è guidata dal numero crescente di protocolli e strumenti robusti e testati in battaglia disponibili nell'ecosistema DeFi. Questi protocolli e strumenti consentono alle aziende di fare cose che prima semplicemente non erano possibili.

Come riporta PwW, quasi la metà dei tradizionali gestori di hedge fund sta cercando di investire in criptovalute. HSBC, JP Morgan, Citigroup, Mitsubishi UFJ Financial Group, Barclays, UBS, Goldman Sachs, Commerzbank, BNY Mellon, Signature Bank e SBI Holdings stanno portando avanti progetti legati alla blockchain : i big stanno iniziando a prendere atto della DeFi .

Allo stesso tempo, gli investitori istituzionali utilizzano piattaforme come Aave Pro e Alkemi, che sono su misura per loro. Queste piattaforme offrono funzionalità come conformità e pool KYC, che rendono più facile per le aziende essere coinvolte nella DeFi senza doversi preoccupare degli ostacoli normativi.

I DAO promuovono l'adozione B2B della DeFi

Man mano che le DAO progrediscono e si affermano, i loro stakeholder stanno diventando sempre più concentrati sul raggiungimento dei loro obiettivi, finanziari o meno. Ciò ha portato a un boom nello sviluppo di soluzioni B2B specificamente progettate per soddisfare le esigenze dei DAO, a testimonianza dell'evoluzione e della maturazione della DeFi. Gli strumenti B2B offrono ai DAO l'accesso a prodotti e servizi aggiuntivi che non possono creare da soli perché non hanno le capacità o non hanno tempo e risorse.

Uno dei vantaggi più importanti di queste soluzioni B2B è che consentono ai DAO di offrire prodotti e servizi più sofisticati ai propri utenti. Questo a sua volta espande la loro potenziale portata e longevità, poiché è più probabile che gli utenti rimangano se sentono di ottenere valore dal DAO.

Le soluzioni DeFi, in particolare, sono state una manna per i DAO. Stiamo già assistendo a un forte spirito di collaborazione nello spazio DeFi, che sta fornendo molto valore. Ad esempio, oracoli e indicizzatori come Chainlink e The Graph stanno aiutando i DAO ad accedere a dati accurati, mentre i protocolli di staking dei liquidi white label come Geode Finance stanno fornendo ai DAO nuovi prodotti che generano entrate per i loro utenti. Con Geode, i DAO possono guadagnare interessi sulle risorse digitali nelle loro tesorerie ed espandere i loro flussi di entrate con commissioni di staking.

Inoltre, la fornitura di liquidità e i servizi di market-making stanno aiutando le DAO a quotare i loro token su più scambi e ad attirare più utenti. Infine, le società di investimento stanno fornendo alle DAO il capitale di cui hanno bisogno per crescere e scalare.

Tutte queste soluzioni B2B stanno aiutando a promuovere l'adozione della DeFi tra i DAO. Man mano che sempre più DAO adottano la DeFi, possiamo aspettarci di vedere ancora più innovazione e crescita in questo spazio.

I DAO stanno scommettendo i loro fondi di tesoreria inattivi per flussi di reddito extra

DAO e il futuro

La società tradizionale si basa su un modello gerarchico ottimizzato per l'efficienza e la crescita. Ma questo modello non è più adatto allo scopo nel mondo di oggi. Ora viviamo in un mondo in cui le informazioni fluiscono alla velocità della luce e la tecnologia sta cambiando a un ritmo senza precedenti.

Man mano che le aziende si allontanano sempre più dai modelli centralizzati e incentrati sul profitto, le DAO sono pronte a continuare a crescere . Con le loro strutture di governance decentralizzate, le DAO allineano gli interessi di tutte le parti interessate, dai dipendenti e clienti agli investitori e ai partner dell'ecosistema.

Con la crescita delle DAO, cresceranno anche le loro tesorerie e la necessità di creare flussi di reddito aggiuntivi. Questa è solo una parte di ciò che rende gli strumenti un'area di crescita così importante poiché i DAO cercano servizi B2B. La domanda aumenterà per soluzioni che consentano ai DAO e ai loro membri di guadagnare rendimento sugli asset inattivi. Pertanto, i DAO, con l'aiuto di protocolli di staking liquido e altre infrastrutture critiche, sono in una posizione unica per capitalizzare la rivoluzione Web3.

È solo questione di tempo prima che i DAO capovolgano completamente lo status quo. Dalle vendite e marketing alla terra virtuale e ai servizi legali, i DAO stanno lentamente ma inesorabilmente prendendo il sopravvento sui modelli di business tradizionali. I fornitori di strumenti e infrastrutture incentrati su DAO sono e continueranno a fornire un contributo importante a questo cambiamento, che diventerà solo più pronunciato nei prossimi anni.

Circa l'autore

Simon Furlong è il co-fondatore di Geode Finance , un protocollo di staking di liquidi white label per DAO e protocolli DeFi. Simon ha più di un decennio di esperienza combinata nei settori finanziario, dei prodotti digitali e dei diritti dei media, lavorando in precedenza come analista del rischio, responsabile del prodotto e direttore dei diritti dei media. Le sue esperienze e passioni professionali hanno ispirato la sua missione di creare prodotti che supportino la crescita di un ecosistema Web3 efficiente, decentralizzato e dinamico.

Hai qualcosa da dire sui DAO o altro? Scrivici o partecipa alla discussione nel nostro canale Telegram. Puoi anche trovarci su Tik Tok , Facebook o Twitter .

Il post DAO sta scommettendo i loro fondi di tesoreria inattivi per flussi di reddito extra è apparso per la prima volta su BeInCrypto .

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto