Hoskinson di Cardano elogia le stablecoin algoritmiche e le pubblicizza come il gold standard dell’era digitale

Hoskinson di Cardano elogia le stablecoin algoritmiche e le pubblicizza come il gold standard dell'era digitale

Charles Hoskinson ritiene che le stablecoin algoritmiche siano la strada da percorrere e che abbiano la capacità di minare il monopolio della fiat emessa dal governo. In un recente tweet, il co-fondatore di Cardano ha espresso il suo sostegno alle stablecoin, definendole "il gold standard dell'era digitale" e suscitando reazioni contrastanti da parte della comunità crypto.

Il concetto di stablecoin algoritmico è il modo in cui togliamo gli stati nazione dalle valute fiat. È il gold standard dell'era digitale", ha twittato.

Le stablecoin si riferiscono a criptovalute speciali che sono ancorate a valute fiat come il dollaro o l'euro con un rapporto 1:1. Tuttavia, negli ultimi due anni sono emerse le stablecoin algoritmiche, una nuova forma di stablecoin che si differenzia per la sua collateralizzazione. Queste stablecoin sono supportate da un algoritmo on-chain e da un'altra criptovaluta che le sostiene. Includono terraUSD(UST) frax(FRAX) e neutrino usd (USDN).

Il dibattito sulle stablecoin algoritmiche è in corso da un po', in particolare a causa del fascino di avere una stablecoin che non è emessa da un'entità centralizzata o supportata da valute fiat. Secondo Hoskinson, l'utilizzo di una criptovaluta deflazionistica come Bitcoin o ADA per collateralizzare una stablecoin potrebbe aiutare a raggiungere questo obiettivo poiché entrambe dispongono di pool di liquidità adeguati per proteggere le stablecoin dalla perdita di valore.

Tuttavia, nonostante la loro capacità di diventare il Santo Graal della finanza decentralizzata (DeFi) di prossima generazione, il costante fallimento delle stablecoin algoritmiche ha preoccupato la comunità delle criptovalute. Questa paura ha in gran parte a che fare con il crollo della stablecoin TerraUSD sostenuta da Bitcoin a maggio, che ha visto andare in malora oltre 40 miliardi di dollari di denaro degli investitori.

“Rispettosamente, non sono d'accordo, Terra dovrebbe essere un ottimo esempio. Dopo Terra, esiterei a usare un concetto algoritmico. Come abbiamo visto, la merda può uscire rapidamente dai binari ", ha risposto un follower al tweet di Hoskinson.

Un altro ha scritto: "Penso che la collateralizzazione con asset del mondo reale abbia più senso rispetto a criptovalute volatili come BTC o ADA. Se vengono perfezionate in futuro e anche più stabili, allora certo, ma le liquidazioni sono un grosso problema".

DJED, uno stablecoin algoritmico a prezzo stabile supportato da ADA, è già in lavorazione e dovrebbe entrare in funzione nel gennaio 2023. Gli utenti che inviano ADA a un determinato indirizzo di contratto intelligente riceveranno lo stesso valore in dollari di DJED e viceversa . Per proteggere DJED dal collasso nel caso in cui ADA subisca un grave ribasso, il contratto intelligente avrà una valuta di riserva SHEN che manterrà l'ancoraggio di DJED garantendo un tasso di collateralizzazione del 400-800%.

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto