Aave bandisce Justin Sun dopo aver ricevuto casualmente 0,1 ETH da Tornado Cash

Il protocollo decentralizzato Aave ha bandito l'indirizzo del portafoglio di Justin Sun, fondatore e CEO del progetto blockchain Tron, per aver interagito inconsapevolmente con Tornado Cash, mixer crittografico sanzionato con Ethereum.

Sabato, Justin Sun è andato su Twitter per confermare che il protocollo DeFi basato su Ethereum Aave aveva ufficialmente bloccato il suo indirizzo dopo che una persona sconosciuta gli aveva inviato 0,1 ETH da Tornado Cash.

Gli Stati Uniti sanzionano Tornado Cash

Ricordiamo che l'Office of Foreign Assets Control (OFAC) del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti ha recentemente sanzionato Tornado Cash per aver aiutato i malintenzionati a riciclare i proventi dei reati, compresi quelli commessi contro vittime negli Stati Uniti

Le sanzioni arrivano dopo che il mixer crittografico è diventato un hub di riciclaggio per gli hacker che hanno prosciugato almeno 1,4 miliardi di dollari dai bridge DeFi e altri hack crittografici dall'inizio di quest'anno.

Poco dopo le sanzioni, un utente sconosciuto ha inviato 0,1 ETH da un indirizzo di un contratto Tornado Cash nella lista nera a grandi aziende legate alle criptovalute, personaggi famosi delle criptovalute, celebrità e trader casuali, forse nel tentativo di deridere il Tesoro degli Stati Uniti.

Secondo la società di sicurezza blockchain PeckShield, più di 600 indirizzi hanno ricevuto 0,1 ETH da Tornado Cash. L'elenco include Binance, FTX, Beeple, Brian Armstrong di Coinbase, Justin Sun, sifu.eth e Ukraine Crypto Donation.

Decentramento nel fango?

Sorprendentemente, almeno cinque protocolli decentralizzati, tra cui Uniswap, Balancer e dYdX , hanno bloccato coloro che hanno ricevuto casualmente l'airdrop di ETH dal portafoglio nella lista nera insieme a coloro che hanno precedentemente interagito con Tornado Cash, portando gli utenti di criptovalute a mettere in discussione il concetto di decentramento.

Il divieto potrebbe anche causare problemi di liquidazione se i prezzi delle criptovalute crollano. Questo perché gli utenti DeFi bloccati con prestiti attivi non potranno accedere ai propri account per aggiungere liquidità e gestire il proprio Loan-to-value (LTV) per evitare la liquidazione forzata.

Alcune persone credono che il divieto sia apparentemente sul front-end e gli utenti possono comunque accedere ai propri account tramite un'interfaccia a riga di comando (CLI) o biforcando il progetto per creare la propria interfaccia front-end. Tuttavia, questo è al di là del know-how tecnico degli utenti DeFi medi.

Aave risponde

In un thread su Twitter, il team di Aave ha notato di aver recentemente integrato l'API di TRM nel front-end IPFS della piattaforma, motivo per cui alcuni utenti hanno avuto problemi ad accedere all'app Aave.

Secondo il protocollo, l'integrazione aiuta a identificare i portafogli che hanno interagito con i contratti Tornado Cash dopo le sanzioni. Tuttavia, l'API ha effettuato chiamate errate e ha bloccato i portafogli che hanno ricevuto ETH dai contratti del mixer senza consenso. Il team di Aave ha affermato che il problema è stato risolto e Justin Sun e altri utenti hanno riottenuto l'accesso ai propri account.

Il post Aave Bans Justin Sun dopo aver ricevuto casualmente 0.1 ETH da Tornado Cash è apparso per la prima volta su CryptoPotato .

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto