Vitalik Buterin di Ethereum fa il secondo viaggio in Zambia, accendendo la speranza di un’immensa adozione di criptovalute

Il fondatore di Satoshi Action Fund lancia un agghiacciante avvertimento su Ethereum, afferma che Vitalik Buterin ha fallito

Il co-fondatore di Ethereum, la scorsa settimana, è arrivato in Zambia per continuare gli sforzi per rendere la nazione dell'Africa meridionale un hub per le criptovalute. In compagnia di Vicky Coleman, Yoseph Ayele e altri alti dirigenti di Ethereum, Vitalik ha incontrato l'assistente speciale del presidente dello Zambia, Jito Kayumba, per discutere i percorsi per promuovere lo sviluppo delle criptovalute nei mercati emergenti come lo Zambia e attrarre investimenti nello stato.

La mossa arriva appena un anno dopo che l'attuale presidente dello Zambia, Hakainde Hichilema, ha elogiato gli sforzi del fondatore miliardario verso il suo sogno nazionale come hub tecnologico di destinazione dell'Africa. Vitalik aveva espresso ottimismo per la collaborazione in una telefonata con il presidente l'anno scorso.

Tecnologia per la liberazione economica

Secondo l'Organizzazione internazionale del lavoro, uno zambiano su quattro, di età pari o inferiore a 24 anni, non ha una fonte di reddito valida. La situazione è disastrosa nelle zone rurali dove l'alfabetizzazione è bassa e l'accesso alla tecnologia è significativamente limitato.

Il presidente Hichilema ha avviato i passi per creare un'opportunità dalla sfida istituendo un ministero della tecnologia e della scienza guidato da Felixstowe Mutati. L'obiettivo è aumentare la capacità tecnologica dello Zambia e ridurre la dipendenza del paese dal rame, che rimane una delle sue maggiori esportazioni di minerali.

Un'economia digitale in corso

La visita di Vitalik coincide con i recenti sforzi del governo per proporre misure normative per le criptovalute. Queste misure faranno parte di una struttura più ampia per annunciare lo sviluppo delle CBDC, che ha rivelato lo scorso anno.

Felix Mutati, la scorsa settimana nella capitale del paese, Lusaka, ha affermato che il paese "ha creato un magnetismo che attrae gli investimenti, ed è un paese in Africa che sta diventando un luogo irrinunciabile per gli investimenti". Ciò era in risposta ai piani del governo di incassare 4,7 milioni di dollari attraverso un'infrastruttura di pagamento digitale che guida l'inclusione e il cambiamento.

Crescita delle criptovalute nei paesi africani

Qualche settimana fa, il paese più popoloso dell'Africa, la Nigeria, era in cima alla lista di ricerca globale per la parola "Bitcoin", rendendolo il paese più curioso di Bitcoin al mondo. Sulla scia delle crescenti restrizioni valutarie, il mese scorso il prezzo di Bitcoin in Nigeria è salito a $ 27.000, a indicare una domanda in crescita.

In alternativa, gli sforzi del CBDC del paese mostrano scarsi progressi, con meno del 2% del paese che, secondo quanto riferito, ha realizzato un misero $ 10 milioni in transazioni aggregate sedici mesi dopo il lancio. Lo Zambia spera che l'esperienza del co-fondatore di Ethereum possa aiutare a evitare le insidie ​​della stablecoin come quella della Nigeria.

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto