Le raccolte NFT in Cina dovrebbero essere protette dalle leggi sulla proprietà secondo il tribunale cinese

Le raccolte NFT in Cina dovrebbero essere protette dalle leggi sulla proprietà secondo il tribunale cinese

Un tribunale cinese ha scoperto che le NFT condividono caratteristiche di proprietà come valore, scarsità, disponibilità e commerciabilità. Afferma che gli NFT e gli oggetti da collezione digitali dovrebbero avere le stesse protezioni della proprietà fisica ai sensi della legge cinese.

Gli NFT o "token non fungibili" hanno attirato l'attenzione dell'industria delle criptovalute e persino dei media mainstream durante il loro vertiginoso aumento di popolarità nel 2021. Per gran parte del 2022, tuttavia, i prezzi minimi e i volumi di scambio di questi oggetti da collezione digitali sono crollati.

Tuttavia, come riportato da BeInCrypto, i volumi di trading delle principali raccolte NFT sono aumentati a novembre nonostante le turbolenze nel più ampio mercato delle criptovalute causate dalla caduta di FTX.

La Cina, direttamente o indirettamente, probabilmente ha avuto un ruolo in questo.

NFT protetti come proprietà

Il tribunale cinese di Hangzhou ha sottolineato che le collezioni digitali NFT possiedono caratteristiche come valore, scarsità, controllabilità e commerciabilità e appartengono alla categoria della proprietà virtuale online. Un rapporto locale ha evidenziato questo sviluppo:

"Il contratto in questione non viola le leggi e i regolamenti cinesi, né viola la politica realistica e l'orientamento normativo del rischio economico e finanziario della difesa nazionale cinese, e dovrebbe essere protetto dalla legge cinese".

Questo annuncio segue un recente caso giudiziario di Hangzhou riguardante una disputa sui diritti di proprietà tra una piattaforma NFT e un utente.

Diverso in Cina

La creazione e la gestione degli NFT sono diverse rispetto al resto del mondo. La maggior parte sono considerati "oggetti da collezione digitali" piuttosto che "token". Ciò sottolinea il loro status non negoziabile e non valutario.

Sono progettati per placare i regolatori che sono contrari al commercio e alla speculazione. L'agenzia di stampa statale cinese ha persino pubblicato diversi oggetti da collezione digitali l'anno scorso.

Una parte complicata della regolamentazione del settore è che gran parte di esso è afflitto da truffe e malintenzionati. Lo scorso aprile, un tribunale della città orientale cinese di Hangzhou ha emesso la prima sentenza storica del paese su un caso che coinvolge NFT. La sentenza ha reso i mercati responsabili per gli utenti che creano token non fungibili da opere d'arte rubate.

Nel frattempo, cinese Il gigante dei social media Tencent Holdings ha chiuso la piattaforma di token non fungibili Huanhe dopo solo un anno di attività. La mossa arriva mentre il controllo normativo dei monti NFT nel paese.

Il post Le raccolte NFT in Cina dovrebbero essere protette dalle leggi sulla proprietà secondo il tribunale cinese è apparso per la prima volta su BeInCrypto .

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto