La SEC degli Stati Uniti sta indagando sul conto BIA di BlockFi

  • La SEC degli Stati Uniti sta indagando sul conto BIA di BlockFi.
  • Il corpo si acciglia al conto BIA di BlockFi.
  • La SEC continua a esaminare i servizi di prestito e prestito.

Il trading di risorse digitali non è privo di regolamentazione poiché gli scambi di criptovalute cercano di mantenere le linee guida stabilite dai regolatori. In un caso in cui alcune delle linee guida vengono prese a calci, un regolatore deve intervenire per esaminare le questioni che lo circondano. In questo caso, è la questione della SEC degli Stati Uniti contro uno scambio di criptovalute, BlockFi. Secondo un articolo pubblicato da Bloomberg, l'organismo di regolamentazione degli Stati Uniti sta ora esaminando gli affari dello scambio.

SEC degli Stati Uniti contro il conto BIA BlockFi

Il servizio di BlockFi consente ai trader di prestare e prendere in prestito le migliori risorse digitali come Bitcoin ed Ethereum. A parte i primi due, i trader possono anche effettuare prestiti e prestiti su USDT e USDC. Tuttavia, il dolce affare che gli utenti ottengono è che i loro premi sulle stablecoin sono molto migliori di quelli offerti dalle banche. Attualmente, gli utenti dello scambio hanno la possibilità di guadagnare premi del valore del 9,5% quando acquistano e detengono stablecoin. Se un trader deposita Bitcoin sullo scambio, sarà disposto a guadagnare un rendimento di circa il 4,5%.

La SEC degli Stati Uniti sta cercando di determinare se i conti utilizzati per eseguire tali operazioni, i conti di interesse BlockFi, possono essere classificati come titoli. Se la SEC degli Stati Uniti potesse stabilire che i conti sono titoli, BlockFi avrebbe commesso un reato di non registrarli presso l'organismo di regolamentazione. Negli ultimi mesi, le autorità di regolamentazione di alcuni importanti stati degli Stati Uniti hanno espresso le loro preoccupazioni in merito ai prodotti. I regolatori del New Jersey hanno fatto un ulteriore passo avanti ordinando allo scambio di interrompere il servizio in tutto lo stato.

Continua la repressione dei servizi di prestito e prestito

Questo atto della SEC degli Stati Uniti ha dimostrato che i regolatori disapprovano il settore dei prestiti e dei prestiti dell'industria delle criptovalute. In una dichiarazione di Brian Armstrong di Coinbase, i regolatori hanno affermato che avrebbero fatto causa all'exchange se avesse continuato il suo programma di prestito. Il programma Lend e i conti BIA offrono gli stessi servizi, nel senso che i detentori dei beni ancorati al dollaro sono aperti a guadagnare fino al 4% sui loro beni. Con l'avvertimento, Coinbase ha interrotto il programma senza alcuna mossa per continuarlo presto.

Un rapporto precedente affermava che Celsius sta affrontando anche una supervisione normativa con alcuni dei suoi prodotti simili a BlockFi. Tuttavia, la SEC non sta solo inseguendo scambi centralizzati poiché il presidente dell'ente, Gary Gensler, aveva precedentemente suggerito che l'ente cercherà modi per regolamentare il settore DeFi. Molti protocolli DeFi offrono lo stesso servizio di BlockFi, una delle principali preoccupazioni per la SEC degli Stati Uniti. Gensler ha affermato che i protocolli finanziari decentralizzati potrebbero violare così tante leggi, comprese le leggi bancarie, sui titoli e sulle materie prime.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto