Il dollaro (DXY) si sta avvicinando alla resistenza a lungo termine: come reagirà Bitcoin?

Il dollaro (DXY) si sta avvicinando alla resistenza a lungo termine: come reagirà Bitcoin?

Nell'articolo di oggi, BeInCrypto dà un'occhiata all'indice del dollaro USA e alla sua correlazione con BTC. Dall'inizio della storia di Bitcoin, i due asset hanno mostrato per lo più una correlazione negativa, che era chiaramente evidente nei mercati rialzisti accelerati per BTC e nei successivi ribassi.

Oggi, l'indice del dollaro USA si sta avvicinando a un importante livello di resistenza a lungo termine che potrebbe avviare un'inversione al ribasso. Se ciò accadesse, sarebbe un segnale molto positivo per Bitcoin continuare il mercato rialzista iniziato nel 2020.

Cos'è il DXY?

L'indice del dollaro USA (DXY o “Dixie”) misura il valore della valuta statunitense (USD). Viene calcolato rispetto a un paniere di medie geometricamente ponderate delle 6 maggiori valute mondiali: euro (EUR), yen giapponese (JPY), sterlina britannica (GBP), dollaro canadese (CAD), corona svedese (SEK) e franco svizzero (CHF).

Componenti del paniere DXY / Fonte: www.babypips.com

Il DXY ha iniziato a essere negoziato nel 1973, a partire da un valore di 100. L'indice è stato istituito poco dopo lo scioglimento dell'accordo di Bretton Woods. Secondo l'accordo stipulato nel 1944, le economie mondiali concordarono di regolare i propri saldi in dollari USA, che era la valuta di riserva. Questo a sua volta era completamente convertibile in oro ad un tasso di $ 35 per oncia.

Ecco perché l'inizio dell'indice del dollaro USA coincide con l'abbandono del gold standard. Il dollaro divenne una valuta fiat, il forex cessò di essere controllato dai governi e le leggi del libero mercato iniziarono a regolamentare il cambio di valuta.

DXY si avvicina al livello di resistenza

Guardando il grafico giornaliero dell'indice del dollaro USA nel periodo 2020-2021, troviamo diversi importanti livelli di resistenza/supporto. Naturalmente, l'inizio di questo periodo ha coinciso con le turbolenze globali intorno alla pandemia di COVID-19, che ha fortemente colpito il DXY. Inizialmente, il dollaro ha perso pesantemente e ha trovato un minimo nell'area di supporto a 94,5 (linea rossa). Tuttavia, a metà marzo, aveva già recuperato per trovare resistenza a 103 (cerchio arancione).

Grafico DXY di Tradingview

Da questo picco è iniziato un declino lungo un anno del DXY, che ha trovato supporto solo a 89,1 (linea verde). Nel frattempo, c'è stata una brusca rottura sotto 94,5 a luglio 2020 e la successiva convalida di quest'area come resistenza a fine settembre 2020 (quadrati blu).

L'intero anno 2021 è stato caratterizzato principalmente da un consolidamento nel range 89,1-94,5. Tuttavia, circa un mese fa, all'inizio di novembre 2021, c'è stato un breakout sopra la linea rossa e una continuazione del trend rialzista.

Attualmente, il DXY si sta avvicinando a un importante livello di resistenza al ritracciamento di 0,618 Fib, misurando per un movimento al ribasso a lungo termine. Questo livello della tasca d'oro di solito indica dove finisce la correzione e riprende il trend precedente. È interessante notare che la linea rossa coincide con il livello di ritracciamento di 0,382 Fib.

Inoltre, l'azione dei prezzi ha generato una struttura a cuneo crescente con una mediana chiara (linee blu). Questo è tipicamente un modello di inversione ribassista, dopo il quale il prezzo riprende il suo movimento al ribasso. Raggiungere il picco del cuneo, che convergerà con il livello di 0,618 Fib, è possibile a metà gennaio 2022.

Uno sguardo al grafico DXY a lungo termine mostra il significato storico dei livelli sopra menzionati. La linea verde a 89,1 ha già agito da supporto durante i cali nel 2017-2018 e la resistenza per il trend rialzista nel 2010. Inoltre, la linea rossa a 94,5 e la linea dorata a 97,7 hanno agito molte volte come resistenza/supporto.

Grafico DXY di Tradingview

Correlazione con Bitcoin

Fin dall'inizio del trading di Bitcoin, si può notare una correlazione negativa del prezzo di BTC con il DXY. Non sempre è stato chiaro, in alcuni periodi non era affatto presente, a volte è stato addirittura positivo. Nonostante ciò, la tendenza a lungo termine è chiara: se il prezzo DXY scende, BTC sale e viceversa.

Grafico di correlazione DXY vs BTC di Tradingview

Questa situazione era evidente in ogni ciclo : dalla genesi al recente mercato rialzista di marzo 2020-febbraio 2021. I forti aumenti del prezzo di BTC nel 2010-2011, 2013, 2017 e 2020-2021 sono stati correlati a forti cali negli Stati Uniti indice del dollaro. Al contrario, quando il DXY si è ripreso rapidamente, BTC era per lo più in un mercato ribassista (2014 e 2018).

Tuttavia, guardando l'indicatore del coefficiente di correlazione (grafico blu) sull'intervallo di tempo giornaliero per gli ultimi 1,5 anni, vediamo una relazione più sottile. La correlazione negativa è persistita fino all'inizio del 2021 (rettangolo blu).

Successivamente, il grafico è diventato più complicato. Il più delle volte non ha mostrato alcuna correlazione o poca correlazione positiva e negativa. Durante questo periodo, Bitcoin ha fissato il suo ATH storico ad aprile (cerchio arancione) e ha iniziato una correzione di 3 mesi a maggio-luglio 2021.

Grafico di correlazione DXY vs BTC di Tradingview

Dopo la fine della correzione BTC, sia i grafici DXY che BTC si muovono verso l'alto, ma lo fanno ancora in una correlazione per lo più negativa. È un fenomeno interessante che i picchi di questa correlazione negativa (linea rossa tratteggiata) ricadano solitamente sui minimi locali del prezzo di BTC (linee verticali blu). Il più recente di tali minimi è stato rilevato il 4 dicembre, quando la correlazione BTC ha raggiunto il -85%.

Conclusione

L'indice del dollaro USA si sta avvicinando a un livello di resistenza a lungo termine al ritracciamento di 0,618 Fib (linea gialla). Se viene rifiutato da quest'area e inizia un declino, questo potrebbe essere molto positivo per Bitcoin. La condizione è mantenere la correlazione negativa a lungo termine con Bitcoin.

Anche a breve termine, sul time frame giornaliero, l'elevata correlazione negativa di DXY e BTC è stata un segnale per un fondo BTC negli ultimi mesi. Se questo è il caso, possiamo aspettarci che DXY si consolidi al di sotto della resistenza di 0,618 Fib nelle prossime settimane, che potrebbe coincidere con aumenti del prezzo di BTC.

Per l'ultima analisi di Bitcoin (BTC) di BeInCrypto, clicca qui .

Il post Il dollaro (DXY) si sta avvicinando alla resistenza a lungo termine: come reagirà Bitcoin? è apparso per primo su BeInCrypto .

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto