Il consumo di mining di criptovalute in Texas potrebbe aumentare di cinque volte entro il 2023

• Una compagnia elettrica in Texas offre il 90% dell'energia dello stato al mining di criptovalute.
• Il mining di criptovalute in Texas consuma oltre 1.000 MW.

Mentre il Texas si adatta al nuovo ecosistema di mining di criptovalute, diverse aziende come Electric Reliability fanno la storia nelle operazioni di mining di Bitcoin. Secondo i rapporti, il Texas ha guadagnato il 20% di quote per quanto riguarda il mining di criptovalute nel mondo.

Il Texas consuma oltre 1.000 MW di energia dopo aver estratto BTC, la criptovaluta più apprezzata nel mercato virtuale. Sebbene la cifra sia molto dominante, gli specialisti del mining di criptovalute ritengono che questa quota in Texas potrebbe aumentare nei prossimi due anni fino a superare il 500 percento.

Il consumo di mining di criptovalute in Texas potrebbe aumentare

crypto mining

Negli anni precedenti si riteneva che il Texas come stato americano avrebbe ottenuto la priorità nel mining di criptovalute, considerando che l'intera regione cinese dominava il mining di BTC . Ma poiché ora la Cina vieta le criptovalute, c'era uno spazio nel mining di criptovalute e il Texas, con ERCOT, poteva prenderlo. Secondo rapporti non ufficiali, il mining di criptovalute in Texas è efficiente, e questo può essere visto nel suo consumo energetico di circa mille megawatt.

Tuttavia, sebbene il consumo di elettricità nel mining di criptovalute in Texas sia rilevante, gli speculatori pensano che questa misura potrebbe aumentare nei prossimi anni. È probabile che le società di criptovalute come ERCOT gestiscano circa 5.000 megawatt entro il 2023, o anche leggermente più di quanto stimato.

Il Texas è diventato il principale stato nordamericano che supporta le mining farm di criptovalute.

La Cina abbandona il mining di criptovalute

Dallo scorso anno, la Cina ha creato una legge per vietare il mining di criptovalute. Secondo gli annunci dell'autorità di regolamentazione , il mining di criptovalute consumava troppa energia e ha dimostrato un enorme rilascio di carbonio che ha influito sull'ambiente. Seguendo questi pensieri, il governo cinese è intervenuto nelle fattorie di mining di criptovalute e nel mercato virtuale per bloccare tutte le operazioni.

Quando la Cina ha cancellato le fattorie minerarie di criptovalute, le società di criptovalute hanno spostato le loro operazioni in altri paesi in Asia e negli Stati Uniti, in particolare in Texas. Da quando il mining di criptovalute è stato normalizzato nello stato meridionale degli Stati Uniti, aziende come ERCOT hanno fornito oltre il 90% dell'elettricità.

Sebbene ERCOT sia riuscito nel mining di criptovalute, ha anche affrontato critiche sulla sua gestione dopo aver lasciato lo stato senza potere a febbraio. Con questo problema, l'azienda ha dovuto riorganizzare il suo supporto alle fattorie di criptovalute per bilanciare l'energia delle utility per estrarre Bitcoin ed energia per lo stato.

Con questo enorme supporto in Texas, Bitcoin ha una fornitura circolante di 18.882.062, mentre oggi viene scambiata a $ 6.373. L'offerta di BTC potrebbe aumentare nei prossimi mesi poiché il Texas acquisisce priorità nel mining di criptovalute.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto