Il CEO di MicroStrategy, Michael Saylor, cede a causa di una perdita di $ 1 miliardo

Michael Saylor, CEO di MicroStrategy (MSTR), è un noto appassionato di criptovalute. Si dice che abbia affidato ad altri il controllo operativo di MicroStrategy. Martedì, MicroStrategy (MSTR) ha annunciato che il fondatore e CEO Michael Saylor avrebbe lasciato la sua posizione di CEO.

Andando avanti, Saylor assumerà una nuova posizione come presidente esecutivo per concentrarsi sulla strategia bitcoin dell'azienda. Il presidente di MicroStrategy, Phong Le, succederà a Saylor come CEO. Sin dal suo inizio nel 1989, Saylor ha ricoperto il titolo di CEO. MicroStrategy è stata lanciata in IPO nel 1998.

Il CEO di MicroStrategy si dimette tra le perdite

Martedì, MicroStrategy ha annunciato utili trimestrali inferiori alle aspettative di Wall Street. Il fatturato è stato di 122,1 milioni di dollari rispetto alle previsioni di 126 milioni di dollari. Le partecipazioni in bitcoin della società hanno comportato perdite per $ 918,1 milioni, secondo la Securities and Exchange Commission (SEC).

Le azioni di MicroStrategy sono scese del 47,5% quest'anno, mentre il valore di Bitcoin è sceso di oltre il 51%. MicroStrategy ha affermato che Saylor si concentrerà su "innovazione e strategia aziendale a lungo termine", oltre a continuare a fornire la supervisione della strategia di acquisizione di bitcoin dell'azienda in una dichiarazione.

Credo che dividere i ruoli di Presidente e CEO ci consentirà di perseguire meglio le nostre due strategie aziendali di acquisire e detenere bitcoin e far crescere la nostra attività di software di analisi aziendale. In qualità di Presidente Esecutivo, potrò concentrarmi maggiormente sulla nostra strategia di acquisizione di bitcoin e sulle relative iniziative di advocacy di bitcoin, mentre Phong avrà il potere di CEO di gestire le operazioni aziendali complessive.

Michael Saylor

Phong Le è Presidente di Microstrategy da luglio 2020. Da quando è entrato a far parte di MicroStrategy nel 2015, ha anche ricoperto diversi ruoli dirigenziali senior, tra cui CFO e COO. Mr. Le ha guidato con successo il business del software dell'azienda, realizzando uno dei migliori anni operativi e finanziari nella storia del business del software dell'azienda nel 2021.

Ha guidato con successo la transizione di una società di software al cloud, ha potenziato la crescita dell'azienda e dell'analisi integrata e ha implementato la prima strategia di acquisizione di bitcoin dell'azienda. Ha anche supervisionato l'attuazione di un pionieristico piano di riacquisto di bitcoin per l'azienda.

Alla fine del secondo trimestre, gli asset digitali di MicroStrategy (circa 129.699 bitcoin) avevano un valore di carico di 1,988 miliardi di dollari. Dall'acquisizione, le perdite di valore cumulative sono state di $ 1,989 miliardi, secondo la dichiarazione della società. Indica anche un importo medio per bitcoin di circa $ 15.326 in una versione.

Secondo i documenti SEC della società, il bitcoin MicroStrategy aveva una base di prezzo originale di $ 3,977 miliardi e un valore di mercato di $ 2,451 miliardi. Secondo questi documenti, il valore comprende un costo medio per bitcoin di circa $ 30.664 e un prezzo di mercato per bitcoin di $ 18.895,02.

Le spese di svalutazione non riflettono l'attuale valore dell'investimento in bitcoin della società. Tuttavia, forniscono nuove prove di quanto sia stato duro il mercato delle criptovalute per il più grande detentore aziendale noto di bitcoin.

A partire da martedì pomeriggio, bitcoin ha recuperato il 23% dal minimo di $ 17.708 per moneta del 17 giugno ed è ora inferiore del 51% rispetto all'anno precedente. Tuttavia, rimane il 42% inferiore al massimo storico raggiunto nel novembre 2021.

Importo delle perdite per l'entità; sopravviverà?

Tecnicamente, MicroStrategy potrebbe essere nel business della vendita di software aziendali e servizi basati su cloud. Tuttavia, Saylor sostiene che l'azienda quotata in borsa funge anche da primo e unico fondo bitcoin negoziato in borsa negli Stati Uniti.

MicroStrategy ha investito 4 miliardi di dollari in bitcoin sin dal suo inizio nel terzo trimestre del 2020. Per realizzarlo, MicroStrategy ha emesso debito aziendale, obbligazioni convertibili e azioni e preso in prestito alcuni dei suoi bitcoin.

A seguito di questa notizia, le azioni MicroStrategy sono state poco modificate nel trading after-hour. Il titolo è aumentato di oltre il 60% nell'ultimo mese, mentre è sceso di oltre il 50% da inizio anno.

La mancanza di trasparenza su chi possiede cosa e come lo gestisce è problematica. Nel caso di questa azienda, non c'è una risposta: che si parli degli altri suoi asset o della sua posizione in bitcoin. MicroStrategy deve registrare il prezzo pagato per i bitcoin come una perdita se il valore del bitcoin scende in base ai principi contabili generalmente accettati (GAAP).

Tra maggio e luglio, gli investitori hanno shortato le azioni MSTR a un ritmo crescente, con la quantità di azioni MSTR allo scoperto che è cresciuta di 1,19 milioni da 2,4 a 3,6 milioni di azioni e un valore nozionale di oltre $ 1 miliardo in scommesse brevi sulla base di dati finanziari.

Dal ritracciamento del prezzo di Bitcoin nel 2018, le azioni di MicroStrategy sono state sottoposte a forti sollecitazioni. Nonostante la scommessa Bitcoin di Michael Saylor sia supportata dai sostenitori delle criptovalute, diversi esperti di criptovaluta ritengono che sia una cattiva idea per un'azienda quotata in borsa.

Solo negli ultimi 30 giorni, 1,2 milioni di azioni in più sono state messe allo scoperto rispetto a qualsiasi altro periodo storico, secondo un'analisi di mercato. Nel frattempo, Michael Saylor sembrava essere del tutto indifferente alla notizia, twittando più o meno allo stesso modo del solito. Loda regolarmente Bitcoin sul suo account Twitter, che ha oltre 2,5 milioni di follower.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto