Facebook riprende l’annuncio crittografico dopo il metaverse, mossa NFT

  • Facebook inizia l'annuncio crittografico dopo aver cambiato nome in Metaverse.
  • Considera la crescita delle criptovalute come motivo per riprendere gli annunci, tra gli altri motivi.
  • Quando Facebook ha vietato le criptovalute nel 2018.

La piattaforma di social media numero uno e più popolare, Facebook ha annunciato mercoledì che riprenderà la pubblicità di criptovaluta sulla piattaforma.

La società ha fatto l'annuncio in una dichiarazione intitolata "Espansione dell'idoneità alla pubblicazione di annunci sulla criptovaluta".

Facebook ha evidenziato due motivi fondamentali per cui sta semplificando la pubblicazione di annunci crittografici sulle sue piattaforme: la crescita nello spazio crittografico, aiuta i social media e le piccole imprese a crescere.

"Stiamo semplificando la pubblicazione di annunci sulla criptovaluta sulla nostra piattaforma espandendo il numero di licenze regolamentari che accettiamo. Lo stiamo facendo perché il panorama delle criptovalute ha continuato a maturare e stabilizzarsi negli ultimi anni e ha visto più regolamenti governativi che stabiliscono regole più chiare per il loro settore.

“Questi cambiamenti contribuiranno a rendere la nostra politica in questo spazio più equa e trasparente e aiuteranno più inserzionisti, comprese le piccole imprese, a far crescere il loro pubblico e raggiungere più potenziali clienti, ha scritto Facebook.

Tuttavia, è degno di nota che la decisione di riprendere la pubblicità di criptovalute arriva settimane dopo che Mark Zuckerberg, il CEO, ha annunciato che il social media stava cambiando il suo nome in Metaverse .

Quando Facebook ha precedentemente vietato l'annuncio di criptovalute

Nel gennaio 2018, Facebook ha interrotto le pubblicità di criptovalute dicendo che era necessario proteggere dalle frodi gli investitori a conduzione familiare, i tipi di persone comuni che si affidano al social network per i pettegolezzi della città natale e per le notizie dal mondo.

"Vogliamo che le persone continuino a scoprire e conoscere nuovi prodotti e servizi attraverso gli annunci di Facebook senza timore di truffe o inganni", ha scritto all'epoca. "Detto questo, ci sono molte aziende che pubblicizzano opzioni binarie, ICO e criptovalute che attualmente non operano in buona fede". Ha aggiunto che la politica era "intenzionalmente ampia" in quanto affinava i suoi strumenti per rilevare annunci ingannevoli.

Tuttavia, nonostante i criteri allentati per consentire gli annunci crittografici, ha avvertito che avrebbe continuato a far rispettare le politiche e rimuovere gli annunci fuorvianti e dannosi che infrangono le sue regole.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto