Ethereum è sulla buona strada per diventare uno degli asset più produttivi al mondo: ecco perché

Cosa aspettarsi dalla fornitura di Ethereum dopo l'arrivo del Proof of Stake sulla rete?
  • Analista crittografico Croissant esamina alcuni fattori che potrebbero spingere Ethereum più in alto.
  • La grande maggioranza dei token ETH è contenuta in contratti intelligenti.
  • L'offerta di ETH sulle principali borse sta quasi toccando il minimo da tre anni.

Ether, la seconda criptovaluta più grande al mondo per capitalizzazione di mercato, ha offerto alcuni dei migliori rendimenti del settore nell'ultimo anno, facendola valere oltre dieci volte il suo prezzo più basso nel crollo del mercato delle criptovalute di marzo 2020.

Guardando i dati sulla catena di Ethereum, ci sono molteplici sviluppi positivi che suggeriscono sentimenti di mercato rialzisti, secondo il popolare analista di criptovalute dietro l'handle di Croissant su Twitter.

Il contratto intelligente detiene il 26% della fornitura di ETH

Croissant delinea diversi fattori che ruotano attorno allo sviluppo e all'applicazione della rete di Ethereum che spingeranno Ethereum ai vertici come risorsa più preziosa al mondo.

Da una fornitura totale iniziale di 72 milioni di Ether al momento del lancio nel 2015, Ethereum ha ora oltre 135 milioni di indirizzi univoci e 118 milioni di ETH in circolazione.

"La blockchain di Ethereum è iniziata nel 2015, offrendo 72 milioni di $ ETH a oltre 10.000 indirizzi #Bitcoin che hanno partecipato all'ICO. Avanti veloce fino ad oggi, ora ci sono 118 milioni di $ ETH dai premi di blocco su 135.734.686 indirizzi di portafogli registrati.

Secondo l'analista, sul totale dei partecipanti all'ICO, solo l'81% ha l'1% del saldo iniziale. Circa il 9,5% è inattivo, il che significa che tutti i token iniziali inviati a questi indirizzi potrebbero andare persi per sempre, mentre solo il 64% ha aumentato le proprie disponibilità di ETH.

I contratti intelligenti di Ethereum ora detengono il 26,86% della fornitura totale di ETH o circa $ 143 miliardi di ETH che sta alimentando il più grande ecosistema DeFi al mondo. La quantità di Ether sulle applicazioni DeFi rappresenta il 26,67% di tutta l'offerta totale circolante.

“Queste sono applicazioni decentralizzate che alimentano economie virtuali, monete stabili e molte altre cose che ospitano Ethereum. di questi, 26,86 nei contratti intelligenti, il 77% è bloccato in DeFi.

Ethereum on Exchanges continua a toccare nuovi minimi

Il fornitore di dati e intelligence blockchain Glassnode ha osservato che il recente rally di Ethereum è stato dovuto al massiccio deflusso di ETH dagli scambi centralizzati ai portafogli freddi .

Il saldo di Ether sugli scambi ha toccato un minimo di soli 14,2 milioni di ETH, rappresentando una diminuzione del 5% dal 17% nel 2020 a circa il 12% della fornitura totale di ETH nel 2021.

"Basso equilibrio degli scambi che gli investitori non hanno intenzione di vendere, portando ulteriormente illiquidità e volatilità nel mix."

Il 50% di ETH non si è mosso in un anno

Oltre alla DeFi, molti ETH sono dormienti nei protocolli di staking. Il 50% di ETH non passa di mano da almeno un anno. Ciò significa che la maggior parte degli investitori di Ether preferisce detenere le proprie monete. Si dice che solo il 20% della fornitura di Ethereum sia attivo.

L'analista ha concluso che gli investitori stanno passando dalla mentalità conservatrice dell'acquisto di ETH per il trading speculativo all'acquisto di ETH per i casi d'uso.

"Stiamo passando molto rapidamente dalla mentalità di "Compro ETH perché apprezza" alla mentalità di "Compro ETH per fare le cose".

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto