Bloomberg insiste: Bitcoin potrebbe ancora raggiungere $ 100.000

Il rapporto sugli investimenti di febbraio di Bloomberg Intelligence si è espresso a favore degli investimenti in criptovaluta. In particolare, ha suggerito che le stablecoin di Bitcoin, Ethereum e USD continueranno ad andare bene.

Allo stesso tempo, però, gli asset digitali più piccoli potrebbero essere nei guai a causa di eccessive speculazioni, hanno affermato gli analisti di Bloomberg.

"Un po' di epurazione degli eccessi speculativi del 2021 potrebbe segnare gran parte del 2022, ma Bitcoin è pronto per uscire in vantaggio".

BTC contro petrolio

In particolare, le criptovalute potrebbero essere in una buona posizione rispetto alle materie prime legate all'inflazione. Mentre il petrolio è salito a causa del rischio di guerra in Ucraina, Bitcoin ed Ethereum sono scesi.

Il rapporto rileva che il Bloomberg Galaxy Crypto Index è sceso di circa il 20% nel 2022. D'altra parte, il Bloomberg Commodity Index Total Return è aumentato di circa il 10%. Tuttavia, il documento suggerisce che potrebbe trattarsi di un "blip temporaneo" e le tendenze stanno andando dall'altra parte.

L'offerta, la domanda, l'adozione, l'economia e la tecnologia avanzata indicano che le criptovalute continuano a sovraperformare le materie prime. Gli sviluppi tecnologici serviranno anche da vantaggio per le criptovalute rispetto al petrolio.

Rappresentando la tecnologia avanzata, Bitcoin sta guadagnando terreno come asset digitale globale di riferimento, mentre il petrolio viene sostituito dalla decarbonizzazione e dall'elettrificazione.

Offerta limitata di Bitcoin

Inoltre, il rapporto ha sottolineato che Bitcoin è, in base alla progettazione, un asset con un'offerta limitata. Infatti, non ha elasticità di offerta. Ciò significa che, indipendentemente dalla domanda, l'offerta di BTC rimarrà sostanzialmente la stessa. Non è il caso del petrolio, poiché i produttori di petrolio aumenteranno la produzione quando i prezzi aumenteranno.

Tuttavia, la concorrenza nello spazio crittografico ha portato alla creazione di oltre 17.000 singoli token. Questi token assorbono la domanda di Bitcoin, il cui dominio è attualmente inferiore al 42%.

Al contrario, a marzo del 2021, la quota totale di Bitcoin della capitalizzazione di mercato delle criptovalute era superiore del 20%: 62,2%. Tuttavia, solo una manciata di risorse digitali domina. Circa la metà della cifra totale potrebbe essere dovuta al rialzo di Ethereum, che nello stesso periodo è passato dall'11% al 18,8%.

Oltre a Bitcoin ed Ethereum, Bloomberg prevede che anche la quota di mercato delle stablecoin continuerà ad aumentare a causa della maggiore domanda di asset non volatili.

$ 100.000 per Bitcoin?

Tenendo presente tutto quanto sopra, gli analisti di Bloomberg hanno sottolineato che la prossima "soglia chiave bitcoin potrebbe essere di $ 100.000". Vale la pena notare che da alcuni anni hanno previsto un cartellino del prezzo a sei cifre. Tuttavia, la risorsa deve ancora arrivare a tanto.

Ritengono che il crollo del mercato più recente, che ha visto BTC scaricare oltre $ 10.000 in pochi giorni fino a un minimo di sei mesi inferiore a $ 33.000, potrebbe essere finito.

"Il nostro grafico mostra che questo periodo di consolidamento potrebbe finire, con il passato di minor resistenza che punta più in alto". – legge il giornale.

BTC/USD. Fonte: Bloomberg
BTC/USD. Fonte: Bloomberg

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto