Aumento della volatilità del bitcoin poiché i dati sull’occupazione negli Stati Uniti superano le aspettative

I rapporti sui salari e sul lavoro della più grande economia mondiale sono stati leggermente al di sopra delle aspettative per settembre.

Tuttavia, BTC ha reagito con un forte calo dei prezzi, come accade in genere quando gli Stati Uniti pubblicano di recente qualsiasi tipo di dato.

  • Sebbene i numeri di settembre siano inferiori ad agosto e alla media per il 2022, gli Stati Uniti hanno aggiunto 263.000 nuovi posti di lavoro durante il mese e il tasso di disoccupazione è sceso al 3,5%, ha affermato il Bureau of Labor Statistics.
  • Queste cifre sono leggermente al di sopra delle aspettative, soprattutto considerando l'aggressivo aumento dei tassi di interesse da parte della banca centrale della nazione a seguito dell'inflazione da record.
  • Tuttavia, i salari non sono riusciti a tenere il passo con l'inflazione: 5% per la prima e 8,3% per la seconda.
  • Sebbene i numeri siano generalmente migliori del previsto, la maggior parte dei mercati ha reagito con un calo immediato dei prezzi, compreso il bitcoin.
  • La criptovaluta principale ha subito un forte calo da oltre $ 20.000 a appena a nord di $ 19.000. Anche se questo può sembrare di natura contraddittoria, Tree of Alpha, un famoso analista di criptovalute, lo ha portato su Twitter per spiegare perché potrebbe esserlo.
  • Lo stratega ritiene che il numero più elevato di posti di lavoro aggiunti (NFP), la minore disoccupazione e salari più elevati potrebbero essere dannosi per le criptovalute, così come per le azioni e viceversa. Ha anche aggiunto:

Il post Aumento della volatilità dei bitcoin poiché i dati sul lavoro negli Stati Uniti superano le aspettative è apparso per la prima volta su CryptoPotato .

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto