Artist Spotlight: le mostre immersive di r0yart

Artist Spotlight: le mostre immersive di r0yart

Con l'evolversi della tecnologia, il mondo cambia di pari passo. Questo vale per il mondo dell'arte tanto quanto per qualsiasi altro settore, e con l'avvento degli NFT basati su criptovalute (web3), sembra che le cose non saranno più le stesse. Solo pochi anni fa, la maggior parte di noi non aveva mai sentito la parola "Metaverso", e ora il concetto di uno strato virtuale nella nostra società è sempre presente nella maggior parte delle nostre menti. Tuttavia, mentre ci avviciniamo a quello che potrebbe essere un evento di singolarità dell'IA, costruiamo mondi virtuali più grandi e più belli e stabiliamo la spina dorsale blockchain di web3 per far prosperare tutto il commercio e il traffico Internet, senza dubbio molti di noi si chiedono come sarà la vita nel futuro prossimo.

Siamo tutti incentrati sul cambiamento e sulla blockchain. Eppure, come chiunque altro, anche noi ripensiamo a un'epoca più semplice in cui l'interazione da uomo a uomo sembrava più organica e profonda. Questo è stato il tema della nostra conversazione iniziale con l'artista figurativa NFT Roya Ghassemi, o r0yart, come la conoscono i collezionisti e nella comunità NFT. Dal momento in cui ci siamo stretti la mano, un senso di calma e connessione è così spesso perso mentre sei online.

"Non fraintendermi", ha detto Roya all'inizio, "sono un grande sostenitore del Metaverso e di tutto ciò che promette, ma so per certo che la vita in un mondo virtuale non può sostituire l'umano con l'umano e l'umano con l'arte relazioni per cui vivo nel mondo reale. Sperimentare visceralmente la piena immersione sensoriale in una mostra d'arte, dare e ricevere un grande abbraccio, guardare qualcuno negli occhi durante una conversazione… queste cose non possono essere replicate in VR".

Questo è stato il modo perfetto per entrare nel tema della nostra intervista, che doveva discutere delle prossime mostre di Roya e di come la sua arte NFT sta influenzando il mondo. L'eccitazione nei suoi occhi si è accesa quando le ho chiesto cosa avrebbe comportato la prossima mostra per la sua arte. “Non sono mai stata negli Stati Uniti”, ha ammesso, “ma anche da ragazzina cresciuta in Iran, ho immaginato come dovesse essere camminare per una città come New York. L'odierna Times Square è l'epicentro della convergenza del marketing con l'arte digitale e, come artista con un messaggio da diffondere, è un tale onore avere le mie opere esposte su schermi delle dimensioni di edifici con milioni di persone che guardano".

Roya ha spiegato di aver visitato alcuni luoghi piuttosto interessanti all'interno di mondi virtuali, come The Sand Box, dove le sue opere d'arte sono state selezionate per essere appese al World of Women Museum, e nelle gallerie Oncyber, che sono diventate il gold standard per esporre in modo bello Arte NFT nelle gallerie digitali. "Non c'è dubbio che i mondi virtuali e gli spazi delle gallerie siano essenziali per consentire la condivisione globale e senza attriti dell'arte oltre le barriere geografiche e finanziarie che hanno sempre separato gli individui in tutto il mondo dall'esperienza del potere trasformativo dell'espressione creativa ispirata", ha osservato Roya, e ha parlato di alcuni incredibili spazi della galleria in cui è attualmente presente e di quanto siano significative le collezioni d'arte conservate in quegli spazi.

Tuttavia, ha continuato a condividere la sua passione per la creazione di esperienze sempre più coinvolgenti, coinvolgenti e significative attraverso la sua arte negli spazi fisici, spiegando come "Accattivare qualcuno con la bellezza della tua arte e quindi trasmettere un messaggio, inteso o meno, direttamente alla loro coscienza mentre sono immerso in un senso di stupore, è uno degli strumenti di trasformazione più potenti che abbiamo in questo mondo, e sono davvero entusiasta di questa evoluzione della mia arte poiché ho iniziato a lavorare con motion designer e spazi espositivi che permetterà alla mia arte ancora di prendere vita”.

Roya è stata accettata in uno spazio espositivo d'arte immersivo a Dubai e, mentre migliora e abbellisce la sua arte in questo formato, aprirà le porte a tutti i tipi di esperienze coinvolgenti in crescita in tutto il mondo. Ha spiegato che la sua arte sarà in mostra al Revolve Contemporary Museum & Gallery di Ashville e al Miami Art Basel quest'anno, e che questo è solo l'inizio di questo entusiasmante capitolo della sua carriera artistica.

"Ho sempre amato fare arte, ho sempre amato il modo in cui il processo creativo cambia e guarisce le mie ferite emotive e aiuta anche gli altri a trasformarsi in modi significativi", ha detto, "e come artista, per essere in grado di raggiungere folle più grandi di persone in modi più efficaci e vantaggiosi, è come un sogno che si avvera in cui tutti speriamo”. Mentre concludevamo la nostra conversazione, entrambi abbiamo riconosciuto che avere conversazioni come questa di persona è diverso dall'e-mail, dal telefono o persino dalle videochiamate; tutto ciò è diventato la norma per così tante persone in tutto il mondo. L'ultima cosa che ha detto a cui mi sono ritrovata a pensare spesso è che "nessuna persona è un'isola, e il giorno in cui accettiamo di rinchiuderci dentro e di astenerci dalla vera interazione umana, è il giorno in cui perdiamo la nostra umanità… per me , l'arte è la scusa perfetta per avventurarsi nel mondo e incontrarsi con amici o colleghi e godersi semplicemente il nostro tempo insieme, vivendo qualcosa di straordinario.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto